L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
Scissione PD

SCISSIONE ALL'INTERNO DEL PARTITO DEMOCRATICO

Resta il tema caldo di queste ultime ore

La discussione attualmente in atto su una possibile scissione nel Partito Democratico e sulle polemiche relative alla quinta Leopolda è decisamente il tema caldo di queste ore.

Domenica 26 ottobre il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi è stata ospite di "Che tempo che fa", su Raitre, intervistata dal conduttore Fabio Fazio. Ebbene, il ministro, notoriamente vicino al premier Matteo Renzi, ha dichiarato che "non credo ci sia il rischio scissione: in questo momento abbiamo tanti progetti in Parlamento, bisogna perdere un pò meno tempo a litigare tra di noi. Il Pd è la nostra casa, ed è la casa anche di chi c'era alla Leopolda. La Leopolda è un'occasione per allargare".

La Boschi ha poi parlato della manifestazione della Cigl di sabato 25 ottobre, cui hanno partecipato anche alcuni esponenti della minoranza del Pd: "Non vorrei che si creasse un clima di contrapposizione: la piazza e la Leopolda sono due realtà diverse, non contrapposte", ha affermato il ministro.

Sull'argomento è intervenuto anche Enzo Bianco, sindaco di Catania e Presidente di LiberalPd: "Registriamo attacchi scomposti e proclami identitari da esponenti della vecchia sinistra Pd con toni insopportabilmente minacciosi", ha detto il primo cittadino.

"Essere riformatori oggi - ha aggiunto Bianco - significa anzitutto difendere il lavoro di chi non ce l'ha, i milioni di ragazzi e ragazze, a partire da quelli del sud, che rischiano di non avere futuro nel nostro Paese. A loro un partito di sinistra moderno deve offrire opportunità. Chi difende corporazioni e privilegi non è, e non può dirsi, di sinistra. Aiutamo Renzi - ha concluso Bianco - Miglioriamo i suoi progetti, sosteniamo il suo coraggio".
(di Redazione - del 2014-10-29) articolo visto 4038 volte

sponsor