L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
Jonh Varvatos a Milano Moda 2015

JOHN VARVATOS MENSWEAR FALL WINTER 2015 MILAN

#MFW: il Dandy Newyorkese di John Varvatos

Ha sfilato sulle passerelle di Milano Moda Uomo la collezione autunno inverno 2015 - 2016 di John Varvatos che presenta un dandy a New York.

Passeggia per un vialetto di Central Park l'uomo Varvatos, avvolto in un cappotto leggero, pantaloni skinny e stivaletti di pelle ai piedi. Parte da qui l'idea dello stilista, da una foto di Bob Dylan, immortalato nel 1965 da uno scatto di Richard Avedon nel polmone verde della Grande Mela. Varvatos, che abita a pochi passi dal parco, si è fatto ispirare da questa immagine senza tempo. Il risultato è una collezione in bilico tra sofisticato e casual, fatta di linee sottili e pesi leggeri.

L'artista dall'aria British indossa capispalla che non appesantiscono mai la figura, cappottini o shearling doppiati con morbida pelle, oppure giacche da bikers. Sotto, maglie con inserti in pelle, pantaloni slim e boots dal sapore rock.

La palette dei colori spazia dal nero pieno alle tinte del carbone, passando per il color cioccolato, il vinaccia e il tabacco. Punte di cammello e vicugna accendono i toni dei grigi e neri che pervadono la collezione. Materiali quali shearling, suède, nappa, vacchetta completano l'eco vintage dei look così da definire in maniera tattile l'immagine timeless e contemporanea.

Una ricerca per una naturalezza genuina domina la collezione che si presenta come una celebrazione di un modo di essere dandy e ricercato in chiave rilassata. L'idea di un guardaroba vintage pervaso da un'energia rinnovata è rinforzata dall'iconica rock'n'roll sensibility di John Varvatos.

La silhouette è affusolata senza mai esagerare nelle proporzioni: giacche a tre bottoni sono abbinate a pantaloni stretti o a jeans di pelle nera corti al punto da scoprire le caviglie e i dettagli metallici dei boots così da conferire una patina giovane e ricercata.

Alcuni elementi del mondo formale sono interpretati in una chiave nuova: abiti classici slim sono arricchiti da ricami accesi e preziosi che corrono sui revers delle giacche e sul lato dei pantaloni.

Tessuti jacquard richiamano lo spirito dandy della collezione così come la stampa a pois irregolari presente su abiti e su alcuni pezzi della maglieria di cashmere e lana. Dettagli metallici rendono casual giacche e cappotti, così come elementi funzionali e pratici interpretati in tasche di varie dimensioni.

I materiali permettono di rivisitare il mondo rocker-chic con nuovi accenti: la nappa diventa extra-light, la pelle scamosciata magnifica la rilassatezza dei look così come lo shearling, materiale chiave che invade molti pezzi della collezione.

Cappotti non lunghi sono rivisti in versione rock attraverso pellami color carbone e richiamano l'eleganza più classica in cashmere e lana nelle tinte cammello e beige. Motorbike jacket completano l'outwear esaltato da cinture che segnano la vita di cappotti e capispalla di lana dalle tinte grigie. La maglieria rifinisce l'immagine del dandy rock a spasso per New York: dolcevita per affinare la silhouette così come impeccabili maglie di cashmere e lana spalmate sulla superficie pur mantenendo le proprie caratteristiche di morbidezza e leggerezza.

Gli accessori permettono di accentuare la sensibilità forte e definita del mondo dandy: gli ankle boots sono ricoperti dagli stessi tessuti di abiti e cappotti. Occhiali da sole ampi e sorprendenti guitar-case in tweed completano l'immagine assolutamente stylish e sicura di sé del rocker dandy. Tra gli accessori, guanti senza dita, stivaletti dal gusto rock con inserti metallici messi in bella vista grazie ai pantaloni che si appoggiano alle caviglie. La silhouette è insperatamente affusolata, assecondata un tacco deciso e da zip metalliche oversize.

Lo stilista descrive così la nuova collezione: "Ho preso ispirazione dalla figura di Bob Dylan negli anni Sessanta, la cui influenza va oltre la musica, così da divenire un'icona estetica di eleganza senza tempo. Immortalato nella foto di Richard Avedon, Dylan può rappresentare un qualsiasi giovane uomo, con una consapevolezza matura del proprio stile. Lo scenario ideale della mia collezione è The Poet's Walk all'interno di Central Park a New York: il mio uomo vuole potersi vestire con eleganza senza sembrare troppo formale, potendo mescolare capi del guardaroba classico con pezzi dell'estetica rock'n'roll. Il risultato finale è una figura contemporanea e al tempo stesso senza tempo, caratterizzata da dettagli e accenti che diventano sinonimi di un'allure cool e mai rigida. La silhouette ben definita ma mai esageratamente skinny, al tempo stessa perfetta e dal feeling comodo, tessuti morbidi e intensi, colori classici e accessori preziosi completano l'idea di uno spirito casual impeccabile".

La collezione di John Varvatos si compone di capi di abbigliamento eleganti, che però incarnano anche il linguaggio dell'informalità, per diventare capi versatili da indossare sempre e con classe. Capi di abbigliamento senza tempo che risentono particolarmente del mood rock che ci farà ancora compagnia nella prossima stagione fredda.

Il risultato è una figura unica e sempreverde, caratterizzata da dettagli e accenti che diventano sinonimo di un concetto sofisticato ma informale di fresca eleganza.
(di Rosalba Radica - del 2015-01-30) articolo visto 2910 volte

sponsor