L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
Eurozona

IL RISPETTO DEI PATTI É FONDAMENTALE PER L'EUROZONA

I difficili momenti di coesione economica per L'eurozona

Nonostante la Germania rappresenti quella locomotiva trainante di quest'Eurozona ed essa determina quelle condizioni con pari forza di una locomotiva imponendole, anche se spesso in contrasto con gli altri paesi Euro, Moody's ha declassato non molto tempo fa ben sette banche Tedesche.

Da tempo continuiamo a ripetere che dovremo convincere la Germania ad essere più generosa e meno egoista in quelle decisioni che devono aiutare quei paesi in difficoltà.

Essa come sappiamo essendo quella Nazione meglio messa con quei conti pubblici e con quella forte economia determina e catalizza quelle decisioni comuni in tutta quell' Eurozona.

La Germania ha beneficiato molto da quell' appartenenza all'Eurozona, se essa non fosse stata nell' Euro avrebbe avuto dei serissimi problemi d'export per quelle sue merci con un Marco Tedesco molto forte fuori dalla sua Nazione, nei paesi Euro.

L'Europa, Germania in testa dovrebbe dimostrare quella sua solidarietà come da quegli intenti comuni a quei paesi in difficoltà come la Grecia, ciò al di fuori di quegli interessi personali per timori di un probabile default della stessa Grecia.

La Grecia di pari passo non può dettare condizioni per la sua debolezza, non può esimersi dall' affrontare quei dovuti sacrifici, non può ipotizzare che gli aiuti avuti in centinaia di miliardi di euro dalla UE non possano essere più restituiti come l'attuale premier ha affermato in una campagna elettorale provocatoria fondata su una tale tonalità. Un eventuale default della Grecia non é più molto preoccupante come lo poteva essere quattro anni fa. Nè il timore di un default di tale Nazione può essere quel ricatto ad ottenere dall' Eurozona un qualcosa che non é stato contemplato.

Anche se tale sarebbe un default che investirebbe tutta l'Eurozona Germania compresa e potrebbe creare quelle condizioni di reazione a catena fin fuori quella zona Euro come Stati uniti e paesi Asiatici. Si dovrebbe pensare più a far bene per stare bene tutti che a stare bene da soli, solo così quell' integrazione Europea decisa sarà forte indistruttibile e immune da quegli attacchi speculativi che sono pronti a colpire, solo così essa prenderà quella strada di una vera potenza Euroeconomica. Restano ferme quelle condizioni di rispetto di quei patti d'aiuto, la credibilità dell'Eurozona é anche questo.
(di Antonello Laiso - del 2015-02-20) articolo visto 1862 volte

sponsor