L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
La materia dell'assenza

LE OPERE DI SERGIO ANGELI E CORRADO DELFINI IN MOSTRA A ROMA

Le sale di architetture gotiche del Museo Civico Umberto Mastroianni ospita l’arte contemporanea

Il prossimo sabato 7 marzo alle ore 18, presso il Museo Civico Umberto Mastroianni in Piazza G. Matteotti, 13 a Marino (RM), sarà inaugurata la mostra di arte contemporanea degli artisti Sergio Angeli e Corrado Delfini, dal titolo “La Materia dell’Assenza”. L’evento, promosso e patrocinato dalla Regione Lazio, dal Comune di Marino e dal suo Assessorato alla Cultura, è curato da Lorenzo Canova, che ci aiuta, attraverso le sue parole, a comprendere meglio l’importanza dell’esposizione:

Un mondo industriale e un mercato mondializzato che per sopravvivere debbono creare oggetti destinati a diventare presto rottami, un sistema delle merci che non potrebbe perpetuarsi se le sue produzioni non si trasformassero in rifiuti e carcasse da sostituire con altre produzioni più aggiornate, un vortice inarrestabile che determina un mondo parallelo di scorie e di scarti e che dà vita a distese di cose che non riescono tutte a essere riciclate e che compongono una delle testimonianze più efficaci della civiltà dei consumi globali”.

Sempre gli organizzatori della mostra riferiscono che l’esposizione rivela ai visitatori un lavorio di palcoscenici, un dialogo continuo tra i due artisti, da una visione più intimistica, quasi metafisica che combatte, si rigenera e diventa impenetrabile, enigmatica di Sergio Angeli a una sconcertante presa di coscienza di “un’umanità riprogettata dalla mano dell’artista e sospesa tra l’oblio della sparizione e la speranza della rinascita” in Corrado Delfini.

Un vero e proprio ciclo itinerante, che offre ai suoi fruitori un fagocitante universo industriale, il quale non si limita a creare ma che distrugge e/o dimentica gli oggetti stessi che ha prodotto; un tentativo di trasmettere tale consapevolezza anche a chi li osserva, “celebrando cose assenti nella loro fisicità ma ancora più presenti nella fissità fluida della tessitura cromatica, macchine inutili per l’industria ma esseri pulsanti del sangue vibrante e misterioso di una materia esistenziale che si fa pittura”.

La mostra, inoltre comprende una video-installazione di Angelo Secondini che raccoglie i vari step di realizzazione delle opere degli artisti. Una mostra fotografica di Marcella Persichetti che documenta gli artisti al lavoro nei propri studi e l’artista Giorgio Capogrossi in arte “Montez”, che parteciperà al progetto “La Materia dell’Assenza” con una serie di opere create ad hoc ed in fase di realizzazione.

Da sottolineare, infine, che il filo conduttore della mostra è da ritrovarsi nel percorso alla scoperta di nuove suggestioni e sperimentazioni, dove un impotente senso di disperazione di fronte ai problemi della società, percorso, che rimarrà “percorribile” fino al 28 marzo nella splendida location del Museo Civico Umberto Mastroianni, presente nel territorio dei Castelli Romani.

Concludiamo con un plauso particolare al supporto e alla sensibilità del Sindaco del Comune di Marino Fabio Silvagni e all’Assessore alla Cultura Arianna Esposito che hanno reso possibile la realizzazione di questo interessante evento, che sarà visitabile, lo ricordiamo fino al 28 marzo con il seguente orario: Lunedì chiuso. Mattina: Martedì 8,30-11,30 / Mercoledì e Venerdì 8,30 – 12 / Giovedì, Sabato e Domenica 9 – 13 Pomeriggio: da Martedì a Domenica 15 – 19.
(di Maurizio Piccirillo - del 2015-02-25) articolo visto 2069 volte

sponsor