L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
Pneumatici per l'inverno

CONSIGLI PER L'INVERNO: I PNEUMATICI HANKOOK E MICHELIN

La sicurezza stradale passa sopratutto attraverso i pneumatici invernali. Scopriamo due grandi marche

Sta per scadere il periodo d’obbligo di gomme invernali, che in questo periodo sono state particolarmente utili a causa delle condizioni meteo che in alcuni casi hanno dato davvero molti problemi agli automobilisti. Certo mancano ancora due mesi, e per il momento l’obbligo vige ancora.

Per questo motivo abbiamo deciso di parlare delle gomme invernali di alcuni dei marchi preferiti dal pubblico, e che quest’anno sono state tra le più vendute. Si tratta degli pneumatici della Hankook, casa koreana che ha tra le specialità la produzione di pneumatici per l’inverno, e i modelli della Michelin, tra i più utilizzati per le auto sportive.

HANKOOK, PNEUMATICI SICURI PER TUTTI - La Hankook Tire ha visto un’ascesa imponente che l’ha vista raggiungere risultati finanziari straordinari anche in questo periodo di crisi, facendola diventare la settima casa produttrice di pneumatici più grande al mondo, riuscendo a raggiungere un fatturato di circa 5 miliardi di euro. Partita negli anni Quaranta dalla Korea, è arrivata in Europa, proponendo prodotti di grande affidabilità e qualità per le auto di ogni tipo, a partire dalle utilitarie, fino alle auto di grossa cilindrata, con successo enorme anche per il motorsport. Questo anche grazie alla sinergia con le case automobilistiche di tutto il mondo, con La presenza in Europa forte anche grazie al quartier generale a Francoforte, e soprattutto al centro tecnico di Hannover.

Hankook offre degli ottimi pneumatici anche per l’inverno, che promettono una guida sicura e delle performance affidabili. Si parte dalla linea i*cept, della quale, il modello più venduto è l’i*cept RS 442, pneumatico particolarmente adatto per la guida cittadina, per utilitarie e monovolume, ma anche per le station wagon. Queste gomme sono state create per i climi europei più temperati, con gli inverni meno rigidi. Sono in silicio e questo consente alla mescola di mantenersi elastica e quindi aderente, e con spazi di frenata molto brevi, mentre il battistrada con scanalature a V, riduce i rischi di aquaplaning, grazie ad un migliore drenaggio.

Tra i prodotti invece più acquistati per le auto sportive ci sono le W310, modello comunque dal prezzo non molto alto, caratterizzato da un battistrada asimmetrico con lamelle 3D, che permette il drenaggio dell’acqua e una buona tenuta anche su strade innevate e ghiacciate.

Qui per maggiori info sulle gomme e i prezzi Hankook: https://www.euroimportpneumatici.com/gomme-auto/hankook.html

MICHELIN, LA STORIA E IL FUTURO DEGLI PNEUMATICI - Se si dovesse citare una casa che ha fatto dello studio su strada e di tutte le variabili la propria filosofia, questa sarebbe sicuramente la Michelin, e non è un caso che i suoi prodotti siano in inverno, tra i più venduti. La Michelin progetta i propri pneumatici studiando i sinistri, e l’incidenza che hanno i vari fattori, come la casualità con la quale avvengono, la condizione delle strade; ma non solo questi fattori: è tenuto in considerazione anche lo studio ambientale, con una suddivisione dei microclimi.

Le tecnologie sono quindi adeguate all’ambiente e alla facilità di ritrovarsi in certe condizioni stradali, aggiungendo la riduzione delle potenzialità dei rischi. Per questo gli pneumatici invernali Michelin sono tra i più affidabili del settore. Tra gli ultimi prodotti ci sono le Michelin Alpin 5, le ultime nate della linea Alpin. La casa francese ha perfezionato la tecnologia, migliorando il design del battistrada, con scanalature pensate per migliorare la presa sulla neve, grazia a migliaia di piccoli artigli, e ridurre il rischio di aquaplaning, grazie soprattutto al disegno a cremagliera che permette il drenaggio dell’acqua. Ma la particolarità è quella dei tasselli, studiati per deformarsi ad ogni giro di ruota.

Anche la mescola, la ormai famosa Helio Compound, arrivata alla quarta generazione, ha una ricetta rinnovata, che fa lavorare in maniera più precisa lo pneumatico, anche a temperature molto basse, con un’unione di olio di girasole e una maggiore dose di silice.

Qui per maggiori info sulle gomme e i prezzi Michelin: https://www.euroimportpneumatici.com/gomme-auto/michelin.html
(di Redazione - del 2015-03-19) articolo visto 3054 volte

sponsor