L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
Piero delle Monache

IL SASSOFONISTA ABRUZZESE PIERO DELLE MONACHE APRE I CONCERTI DI MUSICA NUDA STASERA E SABATO

Il concerto sarà replicato sabato al Comunale di Porto San Giorgio

FANO - Altro grande colpo per Piero Delle Monache, sassofonista e compositore: oggi e domani aprirà i concerti di Musica Nuda, ovvero il duo dei seguitissimi Petra Magoni e Ferruccio Spinetti. Prima tappa al teatro della Fortuna di Fano, stasera alle 21.15 (piazza XX Settembre).

I due saranno in scena, in anteprima nazionale, per presentare il loro nuovo album, in uscita per la Warner il prossimo 31 marzo in Italia ed il 20 aprile in Francia, dal titolo “Little Wonder”. Il concerto sarà replicato sabato al Comunale di Porto San Giorgio.

Il disco esce a distanza di due anni dal precedente, è registrato sul palco del teatro di San Casciano (SI) e celebra il loro inossidabile connubio artistico. Autori di dischi come “Banda Larga” e “Complici” (pubblicati dalla Blue Note), Petra e Ferruccio sono abituati a girare il mondo con la musica da oltre 10 anni. Vincitori di premi come la Targa Tenco 2006 o Les quatre cles de Télérama 2007, i due hanno suonato anche all'Olympia di Parigi e all'Hermitage di San Pietroburgo. Più recentemente, nel 2014, sono stai gli unici ospiti musicali della Giornata mondiale del teatro che si è celebrata all'interno del Senato della Repubblica italiana.

"Only two people, so much music" ha affermato il cantante statunitense Al Jarreau: una frase che riassume bene l'atmosfera che i due , armati solo di contrabbasso e voce, sono in grado di creare.

Piero Delle Monache, classe 82, è l'unico abruzzese ad incidere per la prestigiosa etichetta dell'Auditorium Parco della Musica di Roma, per la quale ha pubblicato prima “Thunupa” e poi “Aurum”. Di formazione jazz, risulta ormai però difficile da classificare in un genere musicale predefinito.

Delle Monache ha calcato tanti palchi importanti in Italia, ma ha portato la sua musica contaminata anche all’estero: dopo i lontani esordi pescaresi, sono Johannesburg, Parigi e Bruxelles le tappe che sintetizzano il suo percorso artistico, sempre in costante sviluppo. Senza dimenticare la capitale che ospita appunto la "sua" etichetta discografica, e Bologna, città dove ha conseguito prima una laurea in Scienze Economiche e poi un diploma di Conservatorio Jazz.

In solo o con la sua band, Delle Monache ama coinvolgere l'ascoltatore con melodie semplici e raffinate, dalla forte capacità narrativa. Al suono del sax unisce spesso pennellate elettroniche e un delicato uso della loop station. Con “Thunupa” ha catturato l’attenzione di critica e pubblico che hanno salutato il disco come uno dei migliori degli ultimi anni.

“Aurum” ha confermato il talento compositivo di Piero Delle Monache, portandolo ad esplorare ancora nuovi territori e a contaminare ancora di più la sua musica ora più che mai difficile, come detto, da imprigionare in un solo stile. Questo prestigioso riconoscimento di poter aprire i concerti di Musica Nuda sono un ennesimo passo verso una evoluzione e crescita artistica che, siamo sicuri, regalerà ancora grandi sorprese in futuro.
(di Piero Vittoria - del 2015-03-21) articolo visto 1092 volte

sponsor