L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

SPORT IN ROSA, LE MIGLIORI GIOCATRICI DI POKER DELLA STORIA

Vanessa Selbst è prima nella Women’s All Time Money List e 26esima nella All Time Money List

Il poker è roba da donne. Sono passati i tempi in cui signore e signorine facevano da spettatrici passive al tavolo verde e sono, ormai da qualche anno, iniziati quelli in cui le stesse ricoprono il ruolo di protagoniste. Questo non significa che la percentuale delle pokeriste professioniste abbia superato quella maschile, ma che sempre più donne si avvicinano al poker sportivo, che il loro gioco è di eccelso livello e che i loro risultati competono con quelli dei colleghi.

Il nome già entrato nella leggenda è quello della newyorkese Vanessa Selbst, prima nella Women’s All Time Money List (la classifica delle migliori giocatrici live del mondo) e 26esima nella All Time Money List (la classifica mondiale dei giocatori live) con un guadagno complessivo di 10.614.397 dollari vinti al tavolo verde. La trentenne di Brooklyn trasforma in oro tutto ciò di cui si occupa e la parola “fallimento” sembra non essere contemplata nel suo vocabolario. Scalare la classifica pokeristica mondiale non era abbastanza per Vanessa, che nel frattempo si è laureata in Scienze politiche alla Yale University, ha bissato il titolo laureandosi in legge alla Yale Law School, si è sposata con Miranda Foster ed è entrata nel team PokerStars pro. Vanessa esordisce al tavolo verde nel 2006 con un piazzamento a premi nelle World Series Of Poker, appuntamento che ripeterà per altre 19 volte, arrivando anche ai vertici del World Poker Tour e dell’European Poker Tour.

Al secondo posto della Women’s All Time Money List c’è Kathy Liebert con 6.014.905 dollari. La giocatrice di Nashville conosciuta come “Poker Kat” inizia a raggiungere piazzamenti a premi nel lontano 1994 e, fra le innumerevoli soddisfazioni collezionate in 21 anni di tornei, svetta il milione di dollari vinto col primo posto al Party Poker Million nel 2002. Un gradino sotto si posiziona un’altra statunitense, Annie Duke, con 4.270.548 dollari guadagnati nei tornei live. Annie comincia a giocare nel 1994 come Liebert, conta due lauree come Selbst ed è madre di quattro figli. Il successo più grande della sua longeva carriera risale al 2004 ed è il primo posto alle World Series of Poker Tournament of Champions, con i relativi 2.000.000 dollari di premio.

Per allontanarci dagli Stati Uniti dobbiamo raggiungere il quarto posto della Women’s All Time Money List, occupato dalla giovane norvegese Annette Obrestad con 3.920.799 dollari. Classe 1988, Annette inizia a vincere appena raggiunta la maggiore età e realizza il colpaccio nel 2007, arrivando prima nel Champion No Limit Hold’em delle World Series Of Poker disputato a Londra e guadagnando ben 2.013.733 dollari. Le campionesse fin qui presentate compaiono anche nel blog di PokerStars, che traccia una panoramica delle giocatrici migliori della storia. In tale rassegna non rientra alcuna italiana, complice il fatto che nello “stivale” il poker è esploso qualche anno dopo rispetto a quanto accaduto nel paese a stelle e strisce che, non a caso, dà i natali a 10 delle 15 migliori giocatrici del mondo.

La prima italiana che troviamo nella Women’s All Time Money List è Carla Solinas, all’81esimo posto con 375.402 dollari. La ligure si avvicina al Texas Hold’em, la variante più amata del poker, grazie al suo ex fidanzato Daniele Mazzia, uno dei più forti pokeristi italiani, e dopo qualche tempo di studio e di pratica riesce a trasformare questa passione in un lavoro. Il secondo posto al Main Event dell’Italian Poker Tour di Nova Gorica del 2012 è il risultato migliore raggiunto da Carla, che in quell’occasione porta a casa ben 74.000 euro. Seguono le italiane Irene Baroni, 132esima, Cecilia Pescaglini 135esima, Rosa Giacomo 153esima e altre ancora, ma la seconda pokerista italiana della quale tratteremo si chiama Giada Fang.

Giada è infatti una campionessa del poker online e vanta un primato, essendo stata la prima Supernova Elite donna in Europa. Supernova Elite è colui che gioca online moltissimo, collezionando da gennaio a dicembre almeno un milione di VPP, ossia i Vip Player Points, e ricevendo in cambio dei premi. Anche per Giada, laureata in medicina, il poker è col tempo diventato una professione, che da qualche anno esercita sotto l’egida della Picca rossa, essendo un membro del team PokerStars col nickname “CatSniper84”. Nel curriculum di Fang non mancano le esperienze live, fra cui spicca il 14esimo posto all’Italian Poker Tour sanremese del 2010, ma CatSniper84 continua a preferire l’online e si è posta l’obiettivo di diventare una dei 5 migliori giocatori italiani di Sit&Go, i tornei sul web senza orario prestabilito.
(di Redazione - del 2015-03-24) articolo visto 1630 volte

sponsor