L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
Fuga in tacchi a spillo

FUGA IN TACCHI A SPILLO: LA RECENSIONE

Complicità femminile on the road al cinema. Fonte: www.newscinema.it (Fb)

Vi è piaciuto tanto Thelma & Louise ma non avete mai condiviso il triste finale? Anne Fletcher, regista di Step Up, Ricatto D’Amore e 27 Volte in Bianco, dal 18 Giugno porta sullo schermo una versione del celebre on the road al femminile tutta da ridere. Stiamo parlando di Fuga in Tacchi a Spillo, con Reese Witherspoon e Sofia Vergara nei panni di due donne molto diverse che si ritrovano insieme in un’avventura pericolosa e folle, vittime del crimine organizzato e di una polizia corrotta.

L’agente Cooper (Reese Witherspoon) può finalmente entrare in azione dopo aver passato gli ultimi anni nella polizia a catalogare le prove dei reati in un polveroso scantinato. Le viene affidata la protezione di Daniella Riva (Sofia Vergara), la moglie di un trafficante di droga che deve testimoniare contro un potente boss arrestato e in attesa di una condanna. Il prelievo dei potenziali testimoni però non va come deve andare e la giovane agente Cooper, fissata per le regole e con la stoffa del bravo poliziotto sulle orme del padre, è la sola che può scortare la Signora Riva fino a Dallas sana e salva, evitando le minacce dei colleghi e gli attacchi degli uomini che stanno cercando per ucciderla. La comicità si tinge di rosa con il film della Fletcher scritto da David Feeney e John Quaintance, prendendo spunto dalle commedie di coppia stile 22 Jump Street, Una Poltrona per Due o Bad Boys, che uniscono l’imprevisto e l’azione con una buona dose di umorismo mantenendo un ritmo di narrazione vivo e dinamico. Fuga in Tacchi a Spillo è una commedia frizzante ed esplosiva che non lascia spazio a momenti morti e pause insignificanti, ma i dialoghi simpatici tra le due protagoniste e le situazioni esilaranti che si creano spontaneamente, permettono allo spettatore di pensare soltanto a divertirsi per circa un’ora e mezza di proiezione.

La sceneggiatura ben strutturata aiuta la regista a confezionare un film che sembra racchiudere il meglio di alcuni suoi lavori precedenti: il ritmo calzante di Step Up, l’umorismo piccante e acuto di Ricatto d’Amore e l’avventura on the road di Parto con Mamma. Ottima scelta del cast per i ruoli principali. Dopo la seria ed impegnata interpretazione di Wild che le è valsa anche una nomination agi Oscar, Reese Witherspoon veste i panni di una poliziotta tenera e maldestra, che nella sua goffaggine nasconde un grande rispetto per la giustizia e il desiderio di essere amata. Sofia Vergara è perfetta invece nel ruolo della bella messicana amante dei soldi e del superfluo, femminile e sexy ma anche coraggiosa e furba quando le circostanze lo richiedono. Entrambe si dimostrano all’altezza dei tempi comici con grande auto-ironia ed un invito a lasciarsi andare. L’unione fa la forza, ma in questo caso potremmo dire l’unione fa il successo, di un film perfetto per l’estate, da vedere con gli amici o in famiglia, senza troppe pretese.
(di Letizia Rogolino - del 2015-06-18) articolo visto 1518 volte

sponsor