L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 
Natale 2015

PREVISIONI INCORAGGIANTI PER LE PROSSIME VACANZE DI NATALE

La Confesercenti e Omio pubblicano i numeri delle prossime vacanze di Natale

Grazie alla ripresa economica che si sta rafforzando in varie nazioni Europee, Italia compresa, le previsioni sui consumi e sul settore turistico stanno finalmente ritornando positive.

Uno degli scenari positivi è quello presentato dai numeri di questo articolo raccolti dalla Confesercenti: il Natale 2015 non sarà all'insegna del cosiddetto “effetto ripresa” aspettato a lungo dall'inizio della crisi nel 2008. Dall'indagine condotta in collaborazione con l'istituto di ricerca SWG emerge infatti che nel complesso i consumi – compresi quelli alimentari, turistici e per i regali – produrranno un business di 25,6 miliardi, ovvero 231 milioni di euro in più del 2014 (+0,9%).

Una prospettiva incoraggiante che, se confrontata con quella presentata dal portale di viaggi Omio, lascia ben sperare per il settore turistico. Con una ricerca che ha raccolto diversi dati da fonti autorevoli, l'azienda ha evidenziato alcune cifre del grande esodo di Natale; attraverso i dati storici di viaggio, i dati interni del portale e i risultati di alcuni sondaggi, sono state realizzate delle stime su come viaggeranno e passeranno il Natale gli italiani. Un dato interessante è quello relativo ai mezzi che i nostri connazionali sceglieranno per spostarsi: automobile, aereo, treno e autobus. Saranno più di 21 milioni coloro che opteranno per le quattro ruote, mentre quasi 5 milioni hanno già acquistato o acquisteranno voli; circa 3 milioni di viaggiatori sceglieranno il treno e 2,4 milioni usufruiranno degli autobus.

In Italia si muoveranno 26,6 milioni di persone (di cui 1,6 turisti): la speranza é anche quella di ricevere e ospitare molti turisti attratti nella nostra regione, in particolar modo dagli eventi presenti a Pescara per questo Natale. Altri 4,8 milioni di persone trascorreranno qualche giorno di vacanza all'estero. Sempre secondo queste stime, i mercatini di Natale sparsi in tutta la penisola riceveranno ben 13 milioni di visitatori, confermando il grande successo di questo tipo di manifestazione. La spesa media natalizia si attesterà sui 374 euro. Tra i regali che gli italiani troveranno sotto l'albero si confermano al primo posto i prodotti alimentari (77%), seguono libri (55%), capi d'abbigliamento (52%), giocattoli (46%) e prodotti cosmetici (40%). Per il classico cenone di fine anno si spenderanno in media 118 euro al Sud, 112 al Centro e appena 83 euro al Nord.
(di Redazione - del 2015-12-12) articolo visto 3421 volte

sponsor