L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

HO IN CASA UN ROBOT

A che punto sono le ricerche scientifiche? Quando avremo un prototipo quasi perfetto di uomo e quando queste scoperte aiuteranno l’umanità?

“Macchina automatica capace di svolgere alcune attività proprie dell’uomo” è questa la definizione comunemente data al termine robot. Spesso tuttavia, in modo un po’ distorto, si pensa ai robot unicamente come una sorta di umanoidi parlanti ignorando che nel settore industriale essi sono molto più diffusi di quanto si pensi e hanno sembianze di “semplici” manipolatori o carrelli elevatori.
L’UTILIZZO - I robot nel settore industriale sono utilizzati principalmente per automatizzare processi produttivi (ad esempio imballaggio, saldatura di componenti ecc..) e rendere in molti casi possibile realizzare compiti altrimenti non fattibili. Come in molti altri campi ingegneristici anche quello della robotica ha la tendenza ad espandersi da applicazioni prettamente industriali verso quelle più di largo consumo come ad esempio l’uso domestico. Attualmente in commercio esistono dei robot tagliaerba completamente automatizzati in grado di tenere pulito e curato il giardino di casa 24ore su 24. Tuttavia ciò è ben distante da robot “tuttofare” che i film di fantascienza ci propongono.
IL MODELLO “UMANOIDE” - C’è da dire tuttavia, che attualmente sono stati anche sviluppati robot umanoidi (ad esempio Asimo della Honda) in grado di interagire con l’uomo giocando a calcio, oppure seguire oggetti in movimento salutare le persone e chiamarle per nome nonché salire e scendere gradini. Sono risultati davvero impressionanti data la complessità enorme del problema ma sono ancora troppo “inutili” per un ipotetico consumatore; detto in maniera molto esplicita: chi sarebbe disposto a pagare centinaia di migliaia di euro (se non milioni) per avere a casa un “oggetto” di elevatissima tecnologia ma in grado solo di salutarci, salire e scendere gradini o al massimo portarci un bicchiere d’acqua?
LE NUOVE FRONTIERE - La robotica attualmente rappresenta sicuramente uno dei settori di maggiore interesse nel campo ingegneristico che apre orizzonti molto interessanti in diversi ambiti della vita quotidiana. In un futuro neanche troppo remoto forse potremmo avere un robot domestico in grado di pulire casa, servirci il pranzo, auto-apprendere e ricevere ordini da noi senza problemi come una comune donna delle pulizie. C’è solo da attendere…
(di Armando Turco - del 2008-12-30) articolo visto 4585 volte
SFOGLIA ARCHIVIO NOTIZIE
sponsor



Fotogallery