L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

SENSAZIONI DI UNA NOTTE D'ESTATE …

piccole riflessioni aspettando una rinascita completa...

Sera d'estate, un posto diverso dai consueti dove restare ad osservare il panorama notturno, quello che dona suggestioni anche ai turisti più distratti. Prima dall'alto poi dal basso, scenari che si incrociano e che si riuniscono come ogni ciclo della vita. In poco tempo mi accorgo come le sfumature che si possono cogliere sono innumerevoli, quasi da far impazzire la mente.
Nello sfondo buio come la pece, le soffuse luci di un porto, ed il cielo che si squarcia con suggestivi effetti luminosi.
Parla il silenzio, parlano i fulmini che da lontano mostrano la potenza della natura, dolcemente silenziosa, apparentemente innocente come la vita di un bambino...
Sul davanzale l'aria è soffice, delicata come una carezza al risveglio. Fuggire dal quotidiano e ritrovare un po' di silenzio lontano dalle voci che spaventano il domani.
Cambia la prospettiva come un rovescio di una medaglia che tanto brillante non sembra più parafrasando il tragico evento del 6 aprile che ha portato nei mesi successivi ad una graduale rinascita di tutta la regione, favorita anche da una lodevole macchina della solidarietà e da iniziative, come i Giochi del Mediterraneo che hanno fornito una vetrina ad una regione ferita ma viva e pronta a tornare in gioco.
L'altra faccia è quella delle persone che sono ancora a soffrire nelle tende, a patire il caldo e vedere ancora incerto il proprio futuro. La lenta ripresa infatti, a prescindere dagli interventi che ci auguriamo siano dei migliori, in linea con quelli dei primi giorni dopo il dramma, non restituirà le stesse persone ma diverse ed a questo punto ci auguriamo anche migliori.
Una nuova veste dovrà illuminare gente e luoghi come quella luce che dal basso ci sembra più splendente, così tanto da oscurare quelle stelle che si perdono nell'oscurità del cielo.
L'aria è più fresca man mano che ci si allontana dallo spiazzale verso le luci del molo.
L'abbraccio del mare tutto porta via ma anche tutto riporta a galla... ricordi passati ed incancellabili di una notte d'estate ,che libera la mente e dona piacevoli sensazioni a chi sa accogliere la voce del silenzio, la voce di chi è il silenzio...
(di Alessandro Gulizia - del 2009-08-14) articolo visto 1504 volte
SFOGLIA ARCHIVIO NOTIZIE
sponsor



Fotogallery