L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

I TRONISTI: NUOVA OCCUPAZIONE A BUON PREZZO?

Tra finzione e realtà in molti scelgono questa "professione" per far parlare di sé e guadagnare.

TRONISTA: CHI SARA' MAI COSTUI? - Incuriosita sfogliando le pagine dello storico vocabolario Zingarelli 2009 lo trovo tra le oltre 140mila voci con la definizione di 'chi partecipa ad una trasmissione televisiva stando seduto su un trono al centro dell’attenzione’.
Bene anche stavolta la tv ha forgiato un nuovo termine! Ma siamo sicuri che sia davvero una ‘professione’ creata dal tubo catodico? E perché in tanti aspirano ad esercitarla?
Pare infatti, che molti giovani abbiano abbandonato l’idea di costruirsi un futuro con lo studio, il lavoro e preferiscano fare i tronisti di Maria De Filippi! Probabilmente perché è alquanto semplice diventarlo: basta un corpo ben curato,sedersi su un trono rosso con a disposizione 3-4 mesi di tempo per fare la propria ‘scelta’, individuando potenziale compagna/o tra le tante persone scese dalla scala e conosciute in incontri fuori dallo studio televisivo, con la facoltà da parte della prescelta/o di acconsentire o meno alla volontà del tronista di proseguire la conoscenza a telecamere spente.
Sembrerebbe dunque, una sorta di occasione per trovare la propria anima gemella, ma visti gli esiti delle coppie formatesi finora viene da pensare che di sentimentale c’è ben poco e si cerchi solo di un tentativo di ingaggio televisivo!
Ipotesi confermata anche dalla recente puntata andata in onda lo scorso 29 gennaio durante la quale la stessa conduttrice Maria De Filippi, sostenuta da molti come la regina degli ascolti di Mediaset, ha scoperto le reali intenzioni di una sua tronista. Adirandosi per l’atteggiamento, a suo dire, poco rispettoso nei confronti della redazione e del pubblico, l’ha cacciata dal programma senza mezzi termini accusandola: ’Non ho mai visto una farsa più farsa di questa!’.
La protagonista di questo episodio increscioso per la trasmissione ma forse il più veritiero della serie è stata la bionda vocalist di 23 anni Laura Lella che messa alle strette dalla presentatrice affinché scegliesse, si è rifiutata sostenendo di non essere in grado di farlo in quanto provava ancora interesse per un suo ex corteggiatore diventato a sua volta tronista: Federico D’Agguanno.
La ragazza è stata attaccata anche dal pubblico presente in studio: ’Credevi che dicendo una cosa del genere saresti tornata a corteggiare Federico per farti altri mesi in televisione!’.
Da quel giorno ora non si fa altro che parlare riguardo la veridicità o meno della trasmissione pomeridiana ‘Uomini e donne’: impazzano critiche su riviste, forum mediatici e anche sul noto social network Facebook sono sorti diversi gruppi contro i tronisti, accusandoli d’avere la presunzione di esercitare una professione non esistente solo per cercare la notorietà piuttosto che fare la gavetta e prepararsi con corsi specializzati per lo spettacolo.
Ma del resto come ci si può aspettare verità e sentimento da persone che si presentano ai provini per diventare tronisti con già un book fotografico, un agente e a volte anche con alcune comparsate televisive?
A dimostrazione di quali sono i loro effettivi intenti! Ma era chiaro già con la prima coppia sorta Costantino e Alessandra, anche se tutto lo staff persisteva nel mostrare la sua chiave di lettura, furono proprio loro i protagonisti, a legame sciolto ad ammettere la farsa sostenuta anche se smentita successivamente.
A questo punto due sono le ipotesi: o gli intenti da parte della redazione sono davvero finalizzati a formare unioni sentimentali ma i tronisti e i corteggiatori se ne dimenticano quando la lucina rossa della telecamera si accende oppure la squadra della De Filippi si limita a fornire solo una formula,veritiera o falsa che sia, ma che comunque la gente vuol vedere; infatti prima di criticare i palinsesti ed etichettare la tv come ‘spazzatura’, non si dovrebbe dimenticare che il successo e la persistente messa in onda dei programmi televisivi dipende sostanzialmente dal pubblico che preme i tasti del proprio telecomando!
Negli anni settanta Pasolini già dichiarava riguardo al successo: ’Danneggia sempre l’uomo lo peggiora, è l’altra faccia della persecuzione’ e ancora non circolavano i bellocci tronisti! E nonostante l’abbandono dei concorrenti prima della scelta o il rifiuto dei corteggiatori, la tanto chiacchierata e criticata ‘Uomini e donne’ continua ad incassare ascolti!
Sarà dovuto al fatto che ‘la signora degli ascolti di Mediaset’ come la definì anni fa Berlusconi, riesce a trovare una nuova espressione per continuare ad appassionare il suo pubblico, come ‘Uomini e donne della terza e quarta età’.
Quest’anno, in alcune puntate, affianco agli aitanti giovanotti palestrati che scalpitano per fare serate ci sono anche protagonisti più maturi all’anagrafe in cerca di una compagna con cui trascorrere lo scorcio finale della loro vita, come è stato dichiarato dalla stessa conduttrice: ’Ci sono 80enni molto vitali che non si perdono d’animo e che vogliono colmare la solitudine con una nuova compagna’.
Ci auguriamo che sia davvero cosi e non l’epidemia di notorietà che sta assalendo anche i nostri nonni… ma anche se fosse finché saremo predisposti a cliccare quel tasto del telecomando non potremmo né scandalizzarci e ne lamentarci che ci trasmettano queste ‘favole’ piuttosto che parlare dei veri problemi del nostro paese riguardo ai giovani e gli anziani!
(di Anna Rita Ferri - del 2010-02-09) articolo visto 2848 volte
sponsor