L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

ORDINE DI SAN MICHELE E SAN GIORGIO

Continua la trattazione degli Ordini cavallereschi di merito del Regno Unito ed in questa sede andremo a parlare dell’Ordine di San Michele e San Giorgio e dell’Ordine al Merito

ORDINE DI SAN MICHELE E SAN GIORGIO - Istituito nel 1818 dal Principe Giorgio IV, inizialmente destinato a conferire l’alta onorificenza in favore di cittadini e funzionari degli affari esteri, ma anche militari di altissimo rango, che svolgevano la loro ineccepibile attività in aree strategiche quali le isole coloniale britanniche, ed in zone anche comprese del Mare mediterraneo.
I DESTINATARI E LE CLASSI - In età contemporanea anche cittadini stranieri, che si sono distinti per particolari servigi alla “Corona” possono ricevere l’onorificenza. Attualmente l’Ordine di San Michele e San Giorgio è rappresentato dal Sovrano ed il Gran Maestro che alla data odierna è il Duca di Kent.
Le classi onorifiche si distinguono in Cavalieri e Dame di Gran Croce, Commendatori (classe maschile e femminile) per terminare con i c.d. compagni. Ridottissimo il numero dei Gran Croce che si attesta a circa 120, per arrivare a circa 400 commendatori. Relativamente alto il numero invece di compagni che raggiunge le circa 1800 unità. I cittadini stranieri possono essere recepiti nel sistema onorifico dell’Ordine ma riconosciuti come soci onorari.
I titoli e onorificenze sono attribuibili sia agli uomini che alle donne. I membri della famiglia reale inglese,ricevono ad honorem il riconoscimento seppure con designazione in qualità di extra Cavalieri ed Extra Dame di Gran Croce.
IL MOTTO E L’INSEGNA DELL’ORDINE - Il motto dell’Ordine di San Michele e San Giorgio è “Auspicium Melioris Aevi” il quale significa letteralmente “sperando in un tempo migliore”. Sconosciuta resta la motivazione del motto. Il distintivo, contraddistinto da una stella ovvero da una croce, riporta San Michele Arcangelo, il quale brandeggiando una spada infuocata, calpesta la figura umana rappresentante satana. Importante descrivere il collare dell’Ordine (Gran Croce), che è costituito da una alternanza regolare di “Leoni d’Inghilterra” e di croci di Malta in smalto bianco. Al centro del collare, due leoni con ali, ognuno dei quali con un libro e sette frecce.
L’ORDINE AL MERITO - a differenza del precedente, quest’ultimo è stato concepito per assegnare onorificenze di alto valore a soggetti che si siano particolarmente distinti nell’ ambito della cultura, della ricerca, la Scienza, Medicina, ma anche Arte e sport etc.. L’istituzione dell’Ordine al merito risale al 1902 per volontà del Re Edoardo VII. Estremamente ridotta l’emissione delle onorificenze, sia in favore di cittadini Inglesi che stranieri.
Questo rinascimento è verosimilmente attribuibile sia alla classe civile che militare. La distinzione di Merito in ambito civile è rappresentata da una Croce ad otto punte stile maltese in rosso e blu, e sormontata da una corona in stile imperiale collocata al centro e circondata da una corona di alloro con impresse le parole con carattere d’oro “per merito”. Per quanto invece attiene la classe militare, essa si contraddistingue rispetto al precedente in quanto al centro della croce sono presenti nr. 2 spade incrociate pur sempre riportante il motto “per meriti”.
(di Rino Berardi - del 2010-05-21) articolo visto 5250 volte
sponsor