L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

I GDR (Giochi di Ruolo)DEL 2010

Resta il loro intramontabile fascino ma c'è l'evoluzione verso l'"online". In meglio o in peggio?

Partiamo con il dire che cos'è realmente un gioco di ruolo. Un gioco di ruolo, comunemente noto come GDR, è composto principalmente da due ruoli principali e fondamentali per far si che il gioco abbia un svolgimento corretto e coerente. Vi è un Master che assume il ruolo di Narratore della storia e dei player. Il Narratore avrà il compito principale di far si che tutti rispettino la trama della storia e dare esito alle giocate fatte dai player.
L'altro ruolo fondamentale sono appunto i giocatori denominati player che hanno il compito di prendere parte alla storia e interpretarla a loro piacimento rimanendo però sempre all'interno della trama, cercando di essere il più possibile coerenti con la storia.
COME SI GIOCA AI GDR? - GDR significa appunto Gioco di Ruolo e lo scopo sta nell'interpretare un personaggio creato dalla nostra fantasia e ambientare la sua vita all'interno delle varie storie presenti nel gioco create dal Master o dagli stessi giocatori con la quale si interagisce. Si possono intraprendere più scelte, una conversazione con altri giocatori una bevuta ad un bar e perfino combattimenti nei minimi dettagli, insomma una grandissima libertà di scelta.
Il gioco si suddivide in varie fasi. L'azione (per azione si intende la giocata fatta dal burattinaio per far muovere il suo personaggio) d'entrata e l'azione d'uscita saranno fatte in terza persona e senza l'uso o limitato del dialogo con gli altri personaggi. Il resto delle azioni invece dovrà essere scritto in prima persona e i colloqui saranno preceduti dalle solite <> che stanno ad indicare che il discorso intrapreso dal personaggio è un discorso diretto anche se le parentesi utilizzate variano da GDR a GDR.
Le problematiche più comuni che possono nascere sono spesso nei combattimenti tra player. Durante un combattimento nel caso vi sia un assenza di master che controlla il normale svolgimento del gioco i giocatori devono "auto-masterarsi" le giocate, ciò significa che dovranno auto gestirsi l'esito di ogni mossa. Lasciando tutto al buon senso spesso si incappa in casi di PP ovvero Power Player che nonostante colpi ben assestati riesce incredibilmente ad annullarne gli effetti.
I giochi di ruolo li troviamo sotto diverse "forme". La più conosciuta forse è il GDR dove cui, un gruppo di persone riunitosi attorno ad un tavolo, con l'ausilio di carta, penna dadi e spesso miniature danno sfogo alla loro fantasia sviluppando possibile storie che possono spesso durare svariate settimane suddivise naturalmente su più giorni.
GDR ONLINE - Il più famoso che ritroviamo spesso e D&D (Dungeons & Dragons). Da qualche anno a questa parte ormai però si sta sviluppando un nuovo tipo di gioco di ruolo. Il così detto GDR online.
Il GDR online è la versione computerizzata, se così si può definire, dei classici giochi da tavolo. Non saranno più necessari quindi carta e penna ma una semplice connessione internet ed una tastiera e le azioni saranno immesse in una chat visibile a tutti i player partecipanti..
Quali sono i pregi e difetti che si possono avere con questa nuova modalità di gioco?
Prima di tutto il gioco di ruolo online, come il normale GDR, ha sempre una trama che può essere storico, fantascientifico, gotici, horror, mitologico o altro a seconda della fantasia di chi lo crea. Questo nuovo modo di giocare ha rivoluzionato molte cose e ha portato con se sia pregi sia difetti.
I pregi che si possono avere con questa nuova rivoluzione dei giochi di ruolo sono prima di tutto la mobilità dei singoli giocatori. Mentre per un normale gioco di ruolo da tavolo era necessario ritrovarsi in gruppo e quindi, generalmente, essere dello stesso paese, nei giochi di ruolo online i giocatori possono essere di tutta Italia e permettere agli appassionati del genere di “ruolare” comodamente a casa loro. Un altro pregio è sicuramente la maggiore fluidità e visibilità del gioco. Infatti grazie all'utilizzo della grafica e di dettagliate descrizioni le locazioni, i luoghi, sono senza alcun dubbio più chiare per tutti i giocatori partecipanti.
I difetti invece possono essere molteplici. Prima di tutto non si conosce mai la persona con cui si ruola, ci si fida a priori e quindi non si sa mai se è una persona capace o meno di giocare. Oltre al fatto delle capacità di giocare o meno visto che è accessibile generalmente a tutti il problema è dato dagli hacker o da semplici persone che entrando nel gioco possono scombinare dati e rischiare di bloccare il gioco per giorni o addirittura, nei casi peggiori, causarne la chiusura definitiva.
Il fascino del gioco resta oppure si perde tutta la fantasia?
Senza alcun dubbio il fascino resta, anzi, per gli appassionati del genere è sicuramente un enorme passo avanti, certo, forse la fantasia è più limitata sia per i luoghi grazie all'utilizzo delle immagini, sia del proprio personaggio ma in ogni caso vi è una personalizzazione e una libertà oltre ad una velocità di gioco che su carta non si poteva nemmeno immaginare.
Quello che penso è che i computer hanno sicuramente rivoluzionato il mondo dei Giochi di ruolo, meno fantasia ma più gioco e più velocità delle azioni. Un maggiore controllo e una minore conoscenza di chi ai di fronte. Insomma, dipende tutto solamente dai propri interessi e dalle proprie passioni.
In conclusione posso confermare che il mondo dei GDR è sicuramente un mondo fantasioso e quanto mai affascinante, pieno di pregi sotto ogni punto di vista, la scrittura e ancora di più la libertà di scelta portano alla realizzazione di vere e proprie storie, avvincenti e ricche di emozioni. Passione e fantasia permettono di divertirsi anche a casa propria.
(di Filippo Castagna - del 2010-05-04) articolo visto 6168 volte
sponsor