L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

ORDINE AL MERITO MILITARE DI SAN GIORGIO DI LUCCA

Prosegue il viaggio negli ordini Dinastici Familiari

PREMESSA - Nel precedente articolo abbiamo trattato l’Ordine del Merito di San Lodovico, della Casa Reale di Borbone facente parte il Ramo di Parma.
Doveroso quindi, restando sempre nel contesto di ordini Dinastici Familiari, continuare il nostro percorso e scoprire l’Ordine al Merito Militare di San Giorgio di Lucca, appartenente anch’esso alla Dinastia Borbone Ramo Parma e sorretto dall’attuale S.A.R. il principe Carlo Ugo di Borbone.
ISTITUZIONE DELL’ORDINE E STATUTO - Istituito da Carlo Lodovico di Borbone, Duca di Lucca (successivamente nominato Carlo II°, sovrano di Parma e Piacenza) con decreto nr. 24 del 10 giugno 1833. Lo statuto e con esso intrinsecamente anche il regolamento attuativo venne per due volte parzialmente modificato, integrato e sostituito. La prima modifica venne attuata formalmente il 25 agosto 1836, mentre la seconda 07 maggio 1841 (medesima data per il riconoscimento di Ordine di tipo dinastico).
LE DECORAZIONI DELL’ORDINE NEL CORSO DELLA STORIA - Numerosi sono stati i decorati all’onorificenza, per la maggior parte dei casi, militari (di ogni rango) ma non solo facenti parte dell’esercito Borbonico ma anche stranieri. Consolidata la procedura, che le decorazioni venissero concesse a militari di truppa, sottoufficiali ed Ufficiali che di quest’ultima categoria si annoveravano anche quelli di grado superiore. Appare riduttivo però, far pensare che le onorificenze venissero conferite alla sola categoria militare, fonti atto infatti testimoniano che anche grandi diplomatici furono rivestiti della decorazione.
La ricompensa allora, come nei giorni nostri, era ed è emessa a muto proprio, e conferita direttamente su determina del Capo Sovrano dell’Ordine. In passato, l’onorificenza veniva attribuita in favore di tutti coloro che si fossero distinti per particolari ed inequivocabili “servigi”, per attività ed azioni dall’alto valore morale ed oggettiva “fedeltà” al sovrano. Nei giorni Nostri viene invece assegnata per premiare particolari attività e servizi resi alla comunità dello Stato d’appartenenza ma anche per comprovato ed altissimo senso del dovere, ma anche spiccata capacità gestionale e comando in ambito militare. Come prescritto nell’atto istitutivo del 07 maggio 1841, “resta proibito espressamente di chiedere di essere decorato della Croce di S. Giorgio ... "
CLASSI DI CONFERIMENTO e CARATTERISTICHE - L’Ordine al Merito Militare di San Giorgio di Lucca, è titolato a conferire tre classi onorifiche, 1^ - 2^ - 3^ classe. La decorazione è costituita da una croce a quattro punte con un medaglione al centro che riporta l’effige di San Giorgio che a bordo di un cavallo colpisce ferendo un Dragone. Intorno al medaglione vi è un cerchio smaltato verde con l’iscrizione da un lato “al Merito Militare” – e nell’altro 1833, anno d’istituzione della Decorazione. La prima classe è in oro smaltato; la seconda in argento smaltato, e la terza tutta in argento.
I titolati alla data odierna sono tenuti ad indossare la croce appesa ad un nastro rosso e bianco e da apporre sul lato sinistro dell’uniforme (come espressamente prescritto dal SMD 010 edizione 2002).L’onorificenza è riconosciuta ed autorizzabile dall’ordinamento italiano, seguendo ovviamente la procedura amministrativa prevista inviando tutta la documentazione al MAE (Ministero Affari Esteri).
(di Rino Berardi - del 2010-08-29) articolo visto 3122 volte
sponsor