L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

IL SACRO MILITARE ORDINE COSTANTINIANO DI SAN GIORGIO "RAMO SPAGNOLO"

PREMESSA - Concludiamo la descrizione dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio, parlando questa volta invece del ramo di Madrid, c.d. “Ramo Spagnolo”. Senza rischi di ripetizioni inutili e troppo divulgarci, vedremo i fatti e gli atti che hanno portato al riconoscimento di questo ulteriore ramo. Pur sempre riconoscendo che lo stesso ramo spagnolo è sempre facente parte la “Casa Reale di Borbone”.
QUESTIONE STORICA DINASTICA - Come abbiamo già visto la questione storica dinastica è stata inizialmente determinata da Carlo di Borbone quando nel 1759 ereditò il trono di Madrid e per tale ragione costretto ad abdicare dal trono di Napoli in favore di Ferdinando per ottenere il trono di Spagna.
Anno di riferimento di assoluta rilevanza è il 1861 dove i “Borbone delle Due Sicilie” avevano perso il Regno mentre il ramo di Spagna aveva sempre più rinforzato la propria corona con Alfonso XII a cui susseguì Alfonso XIII nel 1886.
Nel frattempo il conto Alfonso di Caserta fratello di Francesco II si era ritirato a Cannes riuscendo ad ottimizzare i propri rapporti con la casa Reale di Spagna.
Per la circostanza gli stessi figli del Conte di Caserta divennero , tra l’altro Ufficiali dell’esercito spagnolo. In questo contesto storico si venne a creare il matrimonio tra Maria Mercedes (Principessa delle Asturie) ed il figlio secondogenito di Alfonso Conte di Caserta (Carlo di Borbone). Dal legame, nacque Alfonso di Borbone.
L’ATTO DI CANNES DEL 1900 - La legittima unione, fu resa possibile solo e grazie alla totale rinuncia di tutti i diritti ereditari acquisiti da Carlo di Borbone sul regno delle due Sicilie e parallelamente sul Sacro Militare Ordine Costantiniano che avrebbe interessato tutti i suoi legittimi discendenti.
Questa procedura per la storia del ‘900 è chiamata “Atto di Cannes” che fu firmato il 14 dicembre 1900. Una rinuncia,come anticipato,totale. Facendo seguito all’atto di Cannes, Carlo di Borbone diventò principe del Ramo Spagnolo dei Borbone. Alla morte del fratello maggiore, Ferdinando Pio,la titolarità della Casa delle Due Sicilie così passò al fratello minore Ranieri di Borbone ed di conseguenza a suo figlio Ferdinando(Duca di Castro).
PARERI GIURIDICI - Il consiglio di Stato con parere del 26 novembre 1981 ha riconosciuto la titolarità della Casa di Spagna , significando che “ pur dopo la devoluzione al demanio statale dei suoi beni materiali , l’ordine Costantiniano rimase come entità cavalleresca, religiosa e militare , nel patrimonio famigliare della casa anzi detta”(…).Il governo Spagnolo e la Casa di S.M. il re di Spagna hanno espresso legittimità e riconoscimento dell’ordine Costantiniano di San Giorgio del Ramo di Spagna.
(di Rino Berardi - del 2010-10-13) articolo visto 6475 volte
sponsor