L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

COMODI C'E' GOOGLE IN SALOTTO!

Google Tv forse in Italia nel 2011

Google che entra in tv? Una rivoluzione in arrivo per il 2011, stando alle indiscrezioni trapelate negli ultimi tempi sul Web.
"Vogliamo utilizzare Internet per cambiare l'esperienza televisiva". Con queste parole Vincent Dureau, responsabile della tecnologia di Google Tv, annuncia la nuova sfida del motore di ricerca piu' famoso e utilizzato al mondo.
Un progetto al quale il colosso Mountain View sta lavorando da oltre due anni ma che alla conferenza tenutasi a San Francisco qualche mese fa e intitolata Google I/O sembra essere divenuto realtà.
LE CARATTERISTICHE - Google Tv sarà un'interfaccia interattiva alla Rete veicolata attraverso il televisore, con un sistema operativo Android (lo stesso utilizzato su alcuni dei più recenti telefonini) e browser web derivato da Chrome, hardware altamente integrato di tipo "System-on-a-Chip" sviluppato da Intel e basato su core Atom, marketplace per l'acquisto delle applicazioni, un protocollo open source per la comunicazione wireless tra dispositivi remoti e la nuova piattaforma Internet-televisiva.
Avere Intel, Sony e Logitech come partners la dice lunga sulle potenzialità di questa piattaforma: Intel fornirà il cuore hardware noto come CE4100, sistema dotato di CPU Atom, GPU, "Display Processor", DSP audio, controller Ethernet di classe Gigabit tenuto insieme sullo stesso pezzo di silicio per la visualizzazione ad alte prestazioni di HTML 5 e contenuti Flash; Sony sarà la prima a fornire gli apparecchi televisivi compatibili Google TV ma anche i lettori Blu-ray; Logitech, infine, si occuperà della commercializzazione di una serie di dispositivi di controllo e interazione (controller, videocamere e periferiche varie) con la nuova piattaforma Ip Tv, oltre ovviamente ai set top box.
L’INEVITABILE SFIDA - Ma proprio perché si muoverà attraverso la Rete per entrare nei nostri salotti, il progetto ambizioso di Google dovrà fare i conti con un mercato altamente competitivo: ce la farà?
La sfida inizialmente si giocherà soltanto negli States perché l’arrivo di Google Tv in Italia è in forse. All’Ifa di Berlino (3-8 settembre 2010), uno degli eventi più importanti per il settore video e domestico in Europa, erano pochissimi i riferimenti al Belpaese e la rivoluzione Google non sembra che arriverà molto presto nelle nostre case. Motivi economici, mancanza di accordi o un mercato non pronto per questa novità sono i motivi principali.
Tuttavia non tutto è perduto: altri produttori come Samsung, Lg e Panasonic si stanno infatti muovendo per fare concorrenza a Google e già da ora offrono nei loro ultimi modelli di televisori, tanti servizi interattivi come Skype, Facebook, applicazioni varie e Internet. Un mondo alternativo a Google Tv, dunque, che è destinato ad arricchirsi col passare del tempo e che potrebbe rivelarsi una valida alternativa in attesa che la piattaforma di Mountain View arrivi anche nel nostro Paese.
(di Simone Barbé Maccario - del 2010-09-27) articolo visto 4288 volte
sponsor