L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

ORDINE MILITARE DI SANTIAGO

Nato intorno al 1160 in Spagna: il contesto storico, le caratteristiche, la decorazione

PREMESSA - L’ordine di Santiago conosciuto anche sotto il nome di San Giacomo, nasce intorno all’anno 1160, in Spagna, a tutela dei pellegrini, che da tutt’Europa si recavano sulla tomba di “Giacomo”, apostolo di Cristo sepolto a Compostela. In età contemporanea, questo luogo è ancora meta di pellegrinaggi organizzati da tutto il mondo.
IN ORIGINE - Non aveva una vera e propria conformazione organizzativa, ma era già delineata su ispirazione dei Monaci di Santiago del monastero di Sant’Eloi in Lisbona (dove ha sede la casa Madre della Congregazione).L’ordine Militare di Santiago, ha con tutta evidenza aderito dalle sue origini alle regole di Sant’Agostino.
LE ATTIVITA’ DELL’ORDINE NEL CORSO DEI SECOLI - Tutte dirette a rendere servizi in ambito assistenziale ed ospitali ero, in aiuto di ammalati, pellegrini ma anche soldati impegnati sui territori in guerra.Nel 1170 con Bolla Pontificia di Celestino III° fu approvato il I° Statuto dell’Ordine. I Cavalieri facenti parte dell’Ordine Militare di Santiago , erano chiamati ad emettere il voto di castità coniugale, posto che i cavalieri potevano anche essere sposati, ma tenuti ad omettere di avere rapporti fisici con le proprie consorti in occasione delle ricadenti festività: “Maria Vergine” e San Giovanni Battista.
IL CLIMA SOCIO-POLITICO e CULTURALE-RELIGIOSO - Nel 1171, anno immediatamente successivo all’emissione dello statuto,il Re Ferdinando D’Aragona concesse loro una vera e propria sede. In brevissimo tempo, l’Ordine grazie anche a donazioni ricevute da tutt’Europa, andò ad arricchire il proprio patrimonio immobiliare, che lo sfruttò sempre per le attività ed i principi ispiratori. I cavalieri dell’ordine di Santiago nel corso della storia, furono protagonisti di cruenti battaglie a difesa della religione cristiana contro la dominazione dei Mori. Ma il clima socio/politico e culturale/religioso dell’epoca, portò anche a medesimi epiloghi tra regni europei, dove i cavalieri di quest’ordine svolsero le loro attività di difesa.
In questi contesti e quindi nei decenni a seguire, lo stesso patrimonio dell’Ordine di Santiago, venne pian piano usurpato e ridotto rispetto allo status quo.
CARATTERISTICHE DI AMMISSIONE - fino alla metà del 1600 prevedeva che i prescelti, dimostrassero, benevolenza non solo nei confronti dei meno abbienti, ovvero ammalati, ma anche verso coloro che erano “internati nelle patrie galere” e di conseguenza peccatori. Si dà a precisare che gli aspiranti dovevano svolgere anche attività e servizi in convento per un tempo relativamente lungo prima di ricevere la formale investitura. Fermo restando che i requisiti fondamentali erano la testimoniata e certa nobiltà dei c.d. 4/4.
Per quanto attiene alla storia relativamente recente, si segnala che l’Ordine pur sempre emanando investiture ha ridotto notevolmente le attribuzioni e ratio per il conseguimento.
LA DECORAZIONE - E' identificata da una croce latina appesa al nastro di colore rosso. Nel particolare “tre bracci” di gigli, di cui due alle estremità ed uno nella parte superiore. La croce sempre nella sua conformazione, in basso invece presenta una spada che si diparte con la punta in basso.
(di Rino Berardi - del 2010-12-12) articolo visto 4562 volte
sponsor