L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

SPECIALE UNITA’ D’ITALIA, DAL RISORGIMENTO AL REGNO D’ITALIA LE MEDAGLIE COMMEMORATIVE

I riconoscimenti in favore di singoli ed intere comunità

PREMESSA - Il 17 marzo 1861, presso il parlamento di Torino, sito in Palazzo Carignano, venne proclamato formalmente il “Regno d’Italia” diretto e governato da Vittorio Emanuele II°. Primo Re del Regno e che resse la carica dal 1861 al 1878, a cui vi succedette Umberto I di Savoia. L’anno 2011 dunque consegna alla storia il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, che giunse grazie a quel periodo storico c.d. del Risorgimento Italiano. Numerosissime le battaglie e due guerre in particolare, la 1^ e 2^ guerra d’Indipendenza furono da cornice dell’Unità stessa. Ogni testo di storia narra, gli eventi (ma ovviamente non si vuole ora ripercorrere la mera parte storica), i fatti vissuti da uomini anche giovanissimi che hanno combattuto perorando un unico ideale: “L’Unità d’Italia”.
MEDAGLIE COMMEMORATIVE - Un risorgimento Italiano, triste sotto l’aspetto umano ma ricchissimo di valore morale. E proprio alla luce di queste condizioni, che il sistema premiale Italiano, in questo contesto storico si è “arricchito” di importanti riconoscimenti diretti a premiare coloro che, anche con la vita hanno consegnato alla società grandi diritti al proprio popolo. Or dunque oggi, ricorrendo il 150° anniversario dell’Unità Italiana, vogliamo trattare e considerare le “Medaglie Commemorative” che furono istituite a post (diversi anni più tardi) da parte del Regno d’Italia.
Per dare la giusta valenza a questa particolare sessione all’interno della Rubrica ordinaria, trattante i sistemi premiali, andremo a stilare alcuni articoli che seguendo una cronologia, ci permetterà successivamente di conoscere altri sistemi onorifici esistenti ed ancora attivi. Molto probabilmente gli anni intercorrenti delle azioni di altissimo valore ed il riconoscimento dei sistemi premiali furono anche la diretta conseguenza del momento assai difficile che l’Italia, sovente si trovò a vivere.
RICONOSCIMENTI IN FAVORE DI SINGOLI ED INTERE COMUNITA’ - Preme segnalare che i riconoscimenti e le relative decorazioni non vennero rilasciate esclusivamente ai singoli, anche ad intere comunità cittadine che testimoniarono alto senso patriottico, ma di questo avremo modo di parlarne durante il nostro percorso all’uopo dedicato.
(di Rino Berardi - del 2011-06-06) articolo visto 2383 volte
sponsor