L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

LA FILOSOFIA CINESE FENG SHUI: L’ARTE D’ARMONIZZARE LE ENERGIE TRA L’INDIVIDUO E L’AMBIENTE

A.M. Progetti: Antiche Tradizioni e Modernissime Tecniche si fondono

Amedeo Menegaz: l’architetto, l’artista, l’imprenditore. Giovane, dinamico, creativo. Nato a Roma nel 1973 e residente ad oggi in Svizzera, ha conseguito un prestigioso master alla scuola italiana d'architettura Feng Shui a Verona. Progettista via via più conosciuto, in seguito all’esperienza collaborativa presso il noto sindaco di Lugano, l’architetto Giorgio Giudici, ha avviato nel 2006 la sua attività personale di imprenditore.
Lo studio AM Progetti ben presto si è distinto per l’acquisizione di progetti ragguardevoli. Nel 2008 Amedeo è entrato a far parte del consiglio d’amministrazione della Fondazione Malvina Menegaz per le “Arti e le Culture” con sede a Castelbasso (Teramo – Italia); l’anno seguente ha fondato la scuola professionale AM Progetti Feng Shui, ben presto evolutasi in società AM Progetti SAGL Studio d’architettura, Scuola Feng Shui ed impresa generale.
In ordine di tempo, il più recente progetto del noto architetto è la costituzione di un’Associazione, denominata Feng Shui ti, che sarà presentata al suo Stato di residenza. Lo scopo preminente di tale Associazione è la promozione di attività e percorsi che accrescano nell’individuo la conoscenza di sé come importante strumento di benessere e di realizzazione, nonché di integrazione e armonizzazione di tutte le componenti individuali: il fisico, la mente, le emozioni e lo spirito.
FENG SHUI - E’ un’antica arte geomantica taoista originaria della Cina, ausiliaria dell'architettura, che si interessa anche delle connessioni con la psiche. Capire appieno il senso di questa filosofia è fondamentale per affrontare la vita familiare e professionale con energia costruttiva e crescente consapevolezza. E’ un metodo ottimale e proficuo per rendere l’ambiente in cui si vive più gradevole alla vista e più conforme alla propria interiorità, facendo un dono essenziale e primario a se stessi: il benessere.
Si tratta di una tecnica di arricchimento costante, graduale, continua, che dispiega nel corso del tempo i suoi benefici diretti, indiretti, eterodiretti: a un progresso individuale, infatti, corrisponde un consequenziale miglioramento sociale. Molti disagi e stati di malessere individuali, infatti, possono scaturire dalla scarsa considerazione dell’Unitarietà della Persona. Secondo il Feng Shui, ogni Persona consiste di più dimensioni che vanno valorizzate, affinché sia possibile instaurare l’Equilibrio. E’ necessaria, dunque, una visione olistica, per creare un saldo punto di riferimento, e conseguire una polivalenza, nella direzione di una migliore qualità di vita.

In particolar modo, gli obiettivi e le modalità sono:
- divulgazione e applicazione del Feng Shui come arte che armonizza l’individuo con l’ambiente (Progetto Feng Shui Ticino);
- divulgazione e applicazione del Coaching come strumento di conoscenza e accrescimento del potenziale individuale;
- arti corporee che mirano all’armonizzazione corpo-mente, discipline come lo yoga, le arti marziali e la danza che collegano corpo-mente;
- terapie di vario genere che mirano all’armonizzazione interiore;
attività creative rivolte ai bambini.

Inoltre, Amedeo con la sua associazione desidera realizzare vari progetti in Uganda, principalmente nell’area di Jinja e Bujagali, dedicati alla popolazione bisognosa e soprattutto ai bambini delle baraccopoli e agli orfani, ed attende risposte a tal riguardo.
E’ imprescindibile menzionare le opere d’arte di Amedeo Menegaz: tele suggestive, dall’elevato potere attrattivo sullo sguardo, con il leitmotiv immancabile dello Yin e dello Yang. Lo Yin (principio nero) e lo Yang (bianco) sono anche definiti come “i due pesci”, perché sono due metà uguali e opposte al tempo stesso. In base a questa teoria, quando lo Yang raggiunge il suo apice, inizia inevitabilmente lo Yin.
Un evidente esempio ne sono il giorno e la notte: dal buio più totale, si passa alla sua scalare diminuzione, in modo che lo Yang comincia la sua ascesa, in una sorta di coincidentia oppositorum. Cromatismi audaci, tocchi magnetici, pennellate decise ed oblique, netti contrasti rendono i lavori dell’artista originalissimi e affascinanti. Le tonalità pastello si mescolano a lumeggiature auree, in una fusione eccentrica, simbolicamente sfumata.
(di Di Lorenzo Emanuela - del 2011-04-07) articolo visto 7391 volte
sponsor