L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

SPECIALE UNITA’ D’ITALIA, DAL RISORGIMENTO AL REGNO D’ITALIA LE MEDAGLIE COMMEMORATIVE

Ultima tappa del nostro viaggio con l'anno 1870

PREMESSA - Concludiamo il nostro “inserto speciale” che ci accompagna in questa ultima fase nel sistema onorifico delle medaglie commemorative rilasciate nel periodo storico politico, che si conclude, per motivi pratici con l’anno 1870. Resta inteso ed è chiarissimo che i sistemi premiali non si siano esauriti a questo particolare spazio di tempo, ma anzi alla luce del susseguirsi di battaglie, guerre ed imprese anche coloniali, il regno d’Italia ha elargito agli aventi diritto ancora tante decorazioni. Per questo motivo, rassicuriamoci che altri riconoscimenti saranno visitati e trattati con giusta considerazione.
Per concludere a tutti gli effetti la cronistoria delle decorazioni dunque, si deve non in ultima analisi far rilevare l’anno 1867, per l’esattezza il giorno 03 novembre, data storica dell’Impresa dell’Agro Romano, a tutti meglio conosciuta come, la Battaglia di Mentana. Uno scontro cruento, dove si affrontarono le truppe regolari franco-pontificie ed i volontari di Giuseppe Garibaldi, che era intento a ripiegare su Tivoli per motivi militari.
L’anno 1870 invece, testimonia la presa definitiva di Roma, con la breccia di Porta Pia, che indusse Papa Pio IX ad emettere Decreto Papale “non expedit”, che di riflesso portò all’emanazione della famosa legge delle Guarentigie (questione Romana).
Alla luce dei fatti di assoluta rilevanza storica, nel 1833, Re Umberto I°, succedutosi a Vittorio Emanuele II°, istituiti la “Medaglia Commemorativa” per celebrare il Risorgimento Italiano e contestualmente l’attività promossa dal predecessore. Unica la classe di conferimento, quella d’Argento e venne rilasciata a tutti quei soggetti che oggettivamente avevano partecipato all’impresa dell’Agro Romano (battaglia di Mentana) ovvero ad altri scontri bellici insistenti tra il 1848 ed il 1870. La medaglia riportava l’immagine del volto visto in profilo del Re Umberto I°, dall’altro lato, contornata da una corona d’alloro riportante “Unità d’Italia 1848 – 1870. Il nastro era per la prima volta costituito da un unico tricolore rappresentante la bandiera d’Italia.
(di Berardi Rino - del 2011-08-01) articolo visto 2020 volte
sponsor