L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

LADY K: NUOVO MODELLO DI “IO CE LA POSSO FARE”?

Una giovane principessa borghese alla corte di Elisabetta II

I sogni sono sempre stati il cibo preferito del cuore e della mente delle persone e quando i sogni hanno quel sapore di realizzabile allora c'è davvero qualcosa che li rende tremendamente interessanti e degni di grande attenzione. E così è stato per il matrimonio più atteso dell'anno, quello che ha visto la giovane e borghese Kate Middleton e il principe William coronare il loro amore.
Catherine Elizabeth Middleton non è di certo ciò che la regina Elisabetta avrebbe immaginato per il suo nipote prediletto, secondo erede al trono in linea di successione.
CHI È KATE? - Figlia di ex dipendenti della British Airways, Michael Francis Middleton e Carol Elizabeth Goldsmith, alle spalle origini piuttosto umili ma non abbastanza per non rendere la famiglia Middleton una delle più benestanti del Regno Unito. Mamma Carol infatti, educata a cercare sempre il meglio per lei e per i suoi cari, è stata l'ideatrice di ciò che ha reso i Middleton milionari: nel 1987 fondò infatti Party Pieces, società di vendita per corrispondenza di prodotti per feste. Kate, insieme a sua sorella Philippa e suo fratello James, ha da sempre frequentato le più prestigiose scuole del Regno Unito, fino ad arrivare alla St. Andrews University dove ha conosciuto il principe William, suo compagno di studi.
NASCITA DI UN AMORE O SOLTANTO STRUMENTO PER UNA VERTIGINOSA SCALATA SOCIALE? - Le correnti di pensiero si dividono in questo senso: c'è infatti chi vorrebbe la bella Kate una furba e calcolatrice scalatrice sociale, che pur di acquisire prestigio e notorietà sarebbe disposta a tutto. Ma forse, si tratta semplicemente di un amore sbocciato tra i libri che le è valso la fortuna di diventare principessa e futura regina d'Inghilterra.
STORIE DI ORDINARIA AMBIZIONE DUNQUE O SOLO FORTUNA? - Kate, in ogni modo, si è spianata la strada non solo verso la notorietà e il successo, ma soprattutto verso una posizione prestigiosa ed estremamente importante. Il suo percorso è stato lungo, indubbiamente costellato di piccoli inconvenienti, ma la sua caparbietà e la sua determinatezza l'hanno portata a diventare duchessa di Cambridge, contessa di Strathearn, baronessa di Carrickfergus nonché sua altezza reale, Catherine la principessa William di Galles.
Sicuramente la giovane e bella principessa “commoner” dovrà confrontarsi con il modello della sua mancata suocera Diana, che a suo tempo aveva saputo imporre la sua figura ingenua e semplice, ma insieme rassicurante.
Certamente il consenso ricevuto dal popolo non ha spento l'entusiasmo accesosi intorno ai giovani sposi. Ben il 59% dei sudditi della corona vorrebbe infatti il principe William al trono insieme a Kate come sua regina, a discapito di Carlo che a questo punto sembrerebbe non vedere mai il giorno della sua salita al trono; due miliardi di persone in tutto il mondo hanno seguito il 29 aprile scorso la cerimonia nuziale in diretta tv, in streaming o su Youtube e un milione di visitatori sono accorsi di persona per assistere all'evento dell'anno.
Insomma numeri che superano di gran lunga quelli del matrimonio di Carlo e Diana. Una cerimonia che ha avuto ancor più successo per il suo taglio giovane e che ha fatto trasparire una Kate emozionata, innamorata e soprattutto semplice ed elegante, pronta al ruolo che ha deciso di ricoprire ma sempre saldamente legata a quella che è la sua vita da ragazza, o meglio, da principessa “normale”.
Insomma, Kate sembra non far parte della miriade di modelli di donna negativi o poco costruttivi che il mondo dello spettacolo, del gossip o che dir si voglia ci propinano da un pò di anni a questa parte. Lei, sempre impeccabile ed elegante, comune mortale e studentessa modello, trasmette un'immagine pulita, raffinata e senza dubbio rassicurante, non solo alle giovani generazioni ma alle donne di ogni età.
Un equilibrio perfetto di ambizione e sentimenti, di buon gusto e grazia, di determinatezza e fortuna che ha raggiunto immediatamente la pancia degli inglesi e non solo. Una donna che non sembra essere interessata dell'apparire a tutti i costi, ma forte e determinata al punto da scegliere di non giurare obbedienza al marito come fece trent'anni prima Diana. Questo la dice lunga su quanto la figura di Lady D sia importante per lei e per gli inglesi, i quali probabilmente vedono in Lady K una figura che può colmare, almeno in parte, il vuoto lasciato dall'amata principessa del popolo.
DUNQUE CATHERINE CE L'HA FATTA? - Per ora si e a pieni voti, ma sarà il tempo a darle credito. E se davvero nel 2012 Elisabetta II decidesse di abdicare proclamando William re d'Inghilterra, il Regno Unito avrà la sua prima regina borghese su cui sono riposte le speranze di una nazione.
(di Marianna Mangifesta - del 2011-05-12) articolo visto 2173 volte
sponsor