L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

BILANCIO DI UNA STAGIONE: IL PAGELLONE DELLA SERIE A

Promossi e bocciati di una campionato passato tra mille emozioni…

Si è chiuso il campionato di seria A, rimasto sul filo dell’incertezza fino a qualche giornata dalla fine. Dopo diversi anni dove una squadra ammazzava il campionato, prosciugandolo d’interesse già qualche mese prima delle fine, questo campionato come quello dello scarso anno si è risolto solo nelle battute finali. A vincerlo in maniera strameritata è stato il Milan che ha chiuso in testa dopo aver raggiunto la vetta parecchi mesi fa e non averla più abbandonata. I rossoneri hanno chiuso a 82 punti, con 6 lunghezze di vantaggio sull’Inter che arrivata fino a meno due dal primo posto. Come ogni fine campionato è momento di fare i bilanci e di dare i voti.
Milan: voto 9. I rossoneri sono tornati al trionfo nazionale dopo 7 anni dall’ultimo scudetto, interrompendo così il ciclo di vittorie in campionato dell’Inter. Con Allegri, Ibrahimovic e Robinho il nuovo Milan è stata la squadra più continua meritando la vittoria finale, come dimostrano anche le doppie vittorie con Inter e Napoli, le rivali più vicine in classifica.
Inter: voto 7. Dopo l’inizio disastroso di Benitez, con Leonardo la squadra è rientrata in corsa tenendo testa al Milan quasi fino alla fine. Fatale la settimana maledetta in cui ha perso con Milan e Schalke 04, gettando all’aria i primi due obiettivi stagionali.
Napoli: voto 10. Fare di più per Mazzarri e i suoi ragazzi era davvero impossibile. Quasi fino alla fine in lotta per il titolo, il Napoli ha raggiunto un risultato storico come la qualificazione in Champions League, palcoscenico che mancava agli azzurri dai tempi di Maradona.
Udinese: voto 9. La squadra più spettacolare del campionato. La creatura di Guidolin ha chiuso con un meritato quarto posto che vale i preliminari per l’Europa che conta. Trascinata dal tandem Sanchez-Di Natale la squadra friulana ha fatto spellare le mani anche ai tifosi delle altre squadre.
Lazio: voto 8. Dalla salvezza stentata dello scorso anno alla quasi Champions di questa stagione. Alla fine un quinto posto che regala l’Europa League facendo aumentare i rimpianti alla squadra biancoceleste, per buona parte del campionato tra i primi quattro posti.
Roma: voto 5. I giallorossi hanno vissuto una stagione tra alti e bassi, in cui gli alti si collocano principalmente nei derby con la Lazio. Fuori dalla Champions, la prossima Roma è attesa da un operazione di rilancio guidata dalla nuova cordata americana di Di Benedetto a capo della società giallorossa.
Juve: voto 4. La Juve aveva iniziato bene la stagione, sgonfiandosi pian piano già da dicembre. Mai all’altezza del proprio nome, la squadra bianconera ha pagato l’inesperienza di Del Neri sulla panchina di un grande e un mercato estivo molto discutibile. Il prossimo anno non giocherà nessuna competizione europea.
Sampdoria: voto 2. La più grande sorpresa al negativo di questo campionato. I blucerchiati in nove mesi sono passati dai preliminari di Champions League all’incubo della retrocessione in serie B. Dalle cessioni di Cassano e Pazzini la Samp ha iniziato un declino senza fine al quale il presidente Garrone non ha saputo porre freno, finendo il campionato al terz’ultimo posto e salutando dopo 12 anni la massima serie.

(di Gaetano Scavuzzo - del 2011-05-27) articolo visto 4170 volte
sponsor