L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

EDUCATO E GENTILE: IL RITORNO DELL’UOMO “ACQUA E SAPONE “ CHE PIACE

Le donne ora vogliono uomini “acqua e sapone”

Lo dice uno studio di Meta Comunicazione intitolato “L’uomo dei sogni”. Ma sì, è così, perché le donne non ci credono più al macho, e nemmeno al saputello che le vuole stupire con la sua cultura. Sono stufe di questi stereotipi.
Addio a palestrati e noiosi finti-filosofi, le donne di oggi preferiscono un partner quasi “acqua e sapone” educato e gentile, ma che sia bello tanto da far ingelosire le amiche. Out tatuaggi, bicipiti gonfi, camice sbottonate sino all’ombelico e depilazioni totali. Le donne del prossimo decennio 2010-2020 così come viene definito dai cool hunter, sognano il ritorno del “principe azzurro”, di un uomo che sappia essere “galantuomo”, quasi “acqua e sapone”, semplice ed educato, in grado di coinvolgerle e capirle Un “uomo della porta accanto” . Tra gli atteggiamenti degli uomini che le donne sembrano non digerire più, infatti, spiccano l’egocentrismo , la superficialità ma anche l’eccessiva cura del corpo .
L’uomo di oggi, però, ai loro occhi appare ancora troppo indeciso e infantile. Quasi 7 donne su 10, infatti, tra le sue carenze fa emergere l’insicurezza , le maggiori accuse del “sesso debole” sul web secondo cui l’uomo rifugge sempre più spesso dai problemi quotidiani .
Alle donne piacciono i bad boys, i rugbisti e hanno una passione segreta per i pompieri. Va bene, ma dove li mettiamo tutti quei bellissimi ragazzi dal viso pulito e il maglioncino appoggiato sulle spalle? A quanto pare, il ragazzo della porta accanto ha ormai soppiantato il macho nelle fantasie sessuali delle italiane. Sembra infatti che tra le esponenti del sesso femminile ci sia una forte tendenza in atto a preferire il classico gentiluomo al maschio tutto muscoli, che sebbene apparentemente più sexy non ha quelle caratteristiche ritenute invece fondamentali: gentilezza, educazione e disponibilità.
Questo è il nuovo uomo ideale, lontano anni luce dal palestrato e vicino al principe azzurro che arriva in aiuto della bella donzella indifesa. Per il 67% delle intervistate il maschio perfetto deve essere semplice ed educato, per il 53% deve anche saper coinvolgerle e per il 69% deve riuscire a capire le donne, impresa più facile a dirsi che a farsi. Bello quanto basta, galante, dotato di un carattere deciso ma soprattutto in grado di offrire conforto nel momento del bisogno, e attento alle esigenze quotidiane della partner. La maggioranza delle interpellate, infatti, ha sottolineato come preferisca piccole attenzioni giornaliere piuttosto che grandi gesti una tantum.
Ciò che invece le donne non sono più disposte a tollerare nei maschietti, sono tutti quei comportamenti che le mettono in ombra e che segnano un’inequivocabile tendenza verso l’egocentrismo. Ma esistono realmente uomini che incarnano questo ideale di perfezione acqua e sapone? Certamente, e sono proprio le protagoniste del sondaggio a citare in primis il brasiliano Bruno Cabrerizo (61%), seguito da Kim Rossi Stuart (59%) e Raoul Bova (59).
(di Casarino Gabriella - del 2011-06-09) articolo visto 3790 volte
sponsor