L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

ONORIFICENZE NORVEGESI (2° PARTE)

L'Ordine Reale di Sant’Olav

PREMESSA - Dopo aver visto nella prima parte della presentazione dei sistemi onorifici Norvegesi e di cui i due più importanti Ordini sono: Ordine Reale al Merito di Norvegia e la Medaglia al Merito del Re, terminiamo questa rassegna con la descrizione dell’Ordine Reale di Sant’Olav, che secondo la storia prima di divenire santo ed essere riconosciuto tale dalla chiesa cattolica, lo stesso sfidò i Danesi agli inizi dell’anno 1000, dove, in qualità di vincitore si proclamò “Re di Norvegia”.
ORDINE CAVALLERESCO DINASTICO - Il titolo onorifico è destinato a riconoscere particolari servigi in favore del re, del regno ma anche della società civile. E’ un ordine cavalleresco dinastico, fondato dal re Oscar I°, già generale del regno norvegese quando la Norvegia era ancora unita politicamente alla Svezia.
Attualmente l’ordine di cui in parola è riconosciuto ai soli cittadini norvegesi salvo alcuni casi in cui per ragioni diplomatiche il conferimento può essere attribuito anche, in ragione di particolari cerimoniali a capi di stato esteri. Gerarchicamente il re rappresenta il Gran Maestro ed ha la facoltà di nominare il Cancelliere e il Tesoriere, mentre la commissione che valuta eventuali requisiti di aspiranti membri dell’ordine sono proposti dal 1° ministro.
LE DUE CLASSI ONORIFICHE - L’Ordine di Sant’Olav allo stato attuale è formato da due classi, quella civile e quella militare. Il rango più elevato viene identificato con la nomina di Cavaliere di Gran Croce con collare, per giungere al Cavaliere Ordinario. L’attribuzione dell’onorificenza è data anche in forza di particolari attività benefiche di oggettivo riscontro.
Le insegne distintive sono dal Gran Collare in oro alla medaglia, classica croce maltese smaltata di bianco a cui vi è caricato il monogramma O, che simboleggia il nome del fondatore dell’Ordine Oscar I°. Il nastro dell’ordine è di colore rosso al centro con i pali laterali di colore bianco-blu- bianco ad ogni lato.
Nel prossimo numero parleremo delle più classiche onorificenze dei Paesi Bassi, andando a contemplare insieme l’Ordine della Casata d’Orange.
(di Rino Berardi - del 2011-09-06) articolo visto 1859 volte
sponsor