L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

ORDINI EQUESTRI PONTIFICI: ORDINE EQUESTRE PIO IX

Le origini, le caratteristiche

PREMESSA - L’Ordine di Pio IX, da tanti conosciuta come Ordine Piano, è un’altissima Onorificenza che venne istituita nel 1847 con Bolla Pontificia di Pio IX durante la sua reggenza. Dalle sue origini, sempre destinato a premiare ovvero riconoscere la particolare fedeltà, attività, collaborazione nei confronti del Sommo Pontefice, espletata da particolari soggetti molto vicini al Papa ed all’istituzionale Vaticana. Attualmente la conformazione di questa particolare distinzione ha, anche alla luce del mutamento sociale riconosciuto particolari ricompense in favore di alti capi di Stato Esteri ma anche esponenti politici di altissimo livello.
Sempre in origine il conferimento dell’onorificenza dava di “diritto” al titolo nobiliare che all’alba del ‘900 venne abolito. Di particolare riguardo preme segnalare che in condizioni di cerimoniale, l’Ordine Piano ha precedenza su tutti gli altri Ordini Pontifici in collazione diretta ma anche di sub collazione. L’attuale Gran Maestro dell’Ordine è ovviamente Benedetto XVI°, che per “Motu Proprio” ovvero su segnalazione di vertici ecclesiali, conferisce questa ineguagliabile onorificenza vaticana.
Il più autorevole grado di conferimento è quello di “Cavaliere di Collare” che è seguito dal Gran Croce, dal Commendatore ed infine dal Cavaliere. L’insegna è distinta per la massima onorificenza da una placca consistente in una stella ad otto punte con profilo e smalto blu. Il motto dell’Ordine Piano è “Virtuti et Merito”.
Il nastro è di colore blu con due pali rossi posto ai lati. Si segnala che l’Ordine è titolare di una particolare divisa, costituita da giacca e pantalone, che si completa con un cinturone che nel corso della sua storia recente è mutato. Gli insigniti per questo motivo, hanno il dovere di indossare la medesima in tutte quelle circostanze dove è espressamente richiesto, in primis alla presenza di cerimonie del Pontefice Massimo.
Il cavaliere indossa quindi sul lato sinistro, l’onorificenza costituente nastro e medaglia appesa al petto. Il Commendatore invero, applica medesima insegna ma a giro collo. Si riconosce ancora al Commendatore con placca, l’insegna applicata a lato sinistro sul petto, ma ad essa abbinata medaglia e nastro al giro collo. Per il Gran Croce, la formalità si enuncia con la sciarpa distinta in classico blu ed i due pali verticali rossi. “Sciarpa” che si diparte da destra verso sinistra, per cedere in quest’ultimo fianco. Non manca certamente la placca sul petto sopra descritta. E’ di straordinaria rilevanza invece la decorazione del collare attribuibili ed indossabile dal più alto rango onorifico, costituito da un collare d’oro ed una placca dell’ Ordine Piano.

(di Rino Berardi - del 2011-12-15) articolo visto 2394 volte
sponsor