L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

VERSACE FOR H&M

Pill of Fashion: La grande griffe italiana simbolo del lusso sposa la filosofia low cost

La quinta essenza di Versace: così è stata definita la collezione che Donatella Versace ha disegnato per la più famosa catena di moda low cost, H&M. Presentata a New York, la limited edition di Versace per H&M è  disponibile dal 17 novembre 2011 in 300 selezionati store in tutto il mondo.
Versace for H&M si va ad unire ad altre collaborazioni celebri tra il brand di fastfashion e alcune delle più grandi firme del mondo della moda come Karl Lagerfeld, Stella McCartney, Roberto Cavalli, Viktor&Rolf, Jimmy Choo e Lanvin.
E pensare che proprio Donatella Versace aveva giurato  che non avrebbe accostato mai il suo prestigioso cognome ad un brand di fast fashion. Ora la stilista ha fatto retromarcia, pronta a lanciare la sua linea esclusiva per il marchio svedese: “Sono esaltata all’idea di questa collaborazione e di avere l’opportunità di raggiungere un pubblico così vasto“ e specifica “la collezione sarà la quintessenza di Versace, perfetta per i nostri fan e per quelli di H&M“.
Si tratta di una collezione dallo spirito rockglam che include alcuni capi iconici di Versace in cui le stampe e la pelle saranno le assolute protagoniste. La limited edition comprende 20 pezzi uomo e 40 donna più una serie di accessori, cinture, gioielli e (assoluta novità) alcuni articoli per la casa per una full immersion nel lifestyle del brand.
Il mood ricorda quello che, negli anni ’80, rese famosissimo in tutto il mondo Gianni Versace: le stampe, le greche e i tagli audaci. Per questa collezione Versace ha aperto gli archivi reinterpretando per un pubblico totalmente nuovo i suoi temi più classici. Si va dall’abito nero con i bottoni dorati ai vestiti con paillettes, seguono i tubini, i pantaloni e i leggings in tinte fluo. Non poteva poi mancare la pelle, elemento must della griffe: capo simbolo è la giacca chiodo con cerniere dorate ma anche il vestito con borchie da abbinare agli stivaletti stringati. Per la collezione uomo, invece, Donatella ha pensato a capi dal gusto sartoriale mixati ad altri decisamente più eccentrici. Stampe a profusione, dunque, pelle e colori vivaci. In linea con la collezione presentata che rilancia lo stile d'antan della Medusa.
“Per questa collaborazione abbiamo ripreso dai nostri archivi e dalle collezioni più recenti alcuni dei simboli della maison, come le stampe, le greche e le silhouette sexy. Non vedo l’ora di scoprire come questi pezzi saranno reinterpretati da parte dei fan di H&M,“ ha detto Donatella.
“Versace è uno dei marchi più importanti degli ultimi tempi. La collezione per H&M sarà glamour e teatrale e rispecchierà perfettamente il brand. Donatella Versace condividerà con H&M una serie di creazioni uniche, tratte dagli archivi della maison. Si tratta di una collezione celebrativa, perfetta per i party” , ha detto Margareta Van den Bosch, Creative Advisor di H&M.
La campagna pubblicitaria Versace for H&M, (già on line con le sue capsule collection) è firmata dai fotografi Mert Alas & Marcus Piggott e vanta come testimonial quattro famose top model: Sasha Pivovarova, Lindsey Wixson, Daphne Groeneveld e Abbey Lee Kershaw. Quest’ultima, (biondissima, australiana d’origine e protagonista degli ultimi due calendari Pirelli), ha prestato viso e corpo anche al look book, dove indossa tutti i pezzi della collezione insieme a il “bello e dannato” River Viiperi.
La collaborazione tra Versace e il colosso svedese H&M non è solo un grande evento commerciale (la collezione verrà lanciata in 300 store del brand low cost) e mediatico. Non solo un esperimento stilistico. A New York, anche grazie a H&M, Versace sembra aver trovato un nuovo trampolino, un momento di unione tra passato e futuro, tra fan di antica data del marchio e freschi neofiti dello stile Versace, italianissimo e globale allo stesso tempo.
La collaborazione è soprattutto la conferma della felice intuizione avuta da H&M anni fa: e cioè che è possibile avvicinare (pur se soltanto per una stagione nel mondo della moda) due universi lontani, quello del lusso sartoriale e quello del "fast fashion".
La grande griffe italiana simbolo del lusso che sposa la filosofia low cost. «È un evento unico» spiega Margareta Van den Bosch. «Sono tutti capi che si distinguono per il design e la cura sartoriale e racchiudono la quintessenza della maison».
Versace per H&M: l'alchimia tra lusso e moda «low cost»
Photography by Mert Alas & Marcus Piggott
Fashion Editor: Joe McKenna
Web: https://www.hm.com/it/versace

(di Rosalba Radica - del 2011-11-21) articolo visto 3997 volte
sponsor