L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

IL CLOUD COMPUTING, UNA NUVOLA DI DATI ONLINE

Un nuovo servizio per andare incontro soprattutto ai privati

Una nuvola di dati che è sospesa nella Rete e alla quale possiamo attingere senza che tali dati debbano necessariamente risiedere sul nostro pc. Questo è il Cloud Computing. Questa opportunità messa al nostro servizio da Internet, ci offre diversi vantaggi: se un soggetto privato - che magari non ha le stesse risorse economiche di una grossa azienda - ha bisogno di servizi che di solito richiederebbero numerose attrezzature tecniche, non deve far altro che affidarsi ad un hosting provider service.
Quest’ultimo permette un notevole risparmio rispetto agli investimenti che affrontano le società, un risparmio che consiste anche negli aggiornamenti necessari per tali servizi e, tra i pro più importanti, spiccano la sicurezza dei dati custoditi e la possibilità di accedervi da qualsiasi parte del mondo proprio perché non si trovano su un dispositivo fisso.
Il trend del cloud computing, iniziato circa cinque anni fa, può potenzialmente aprire le porte di una nuova era della gestione di servizi via Web proprio perché sia il software che l’hardware non sono in nessun luogo fisico bensì “viaggiano” liberi nell’universo dei server del web. Immaginate di avere a disposizione solo uno smartphone ma di dover accedere ai vostri documenti, ora e senza perdere tempo: se avrete una connessione non ci sarà limite a ciò che potrete fare.
Avrete accesso ai dati che desiderate, da qualsiasi dispositivo, sia esso un pc, un netbook o un tablet…una nuova era della personalizzazione dei servizi web che vanno quindi a modellarsi sulle esigenze di ogni singolo fruitore.
Già Apple è vicina a un futuro dove sul computer o sul telefonino non ci sarà più bisogno di tasti fisici né di memoria per immagazzinare documenti, video e foto: essi saranno memorizzati su queste “nuvole” insieme ad altri dati che, quando vorremo e da qualsiasi mezzo tecnologico avremo, saranno a nostra totale disposizione.
Per ora il cloud computing è all’attenzione dei grandi colossi (Google, Amazon, Microsoft e Yahoo) che ne sfruttano al meglio le qualità per arricchire le opzioni di sistemi operativi e spostare i servizi sull’online, abbandonando sempre più gradualmente il mezzo fisico: il futuro è più vicino di quanto si creda.
(di Simone Barbè Maccario - del 2011-12-07) articolo visto 4294 volte
sponsor