L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

SPECIALE PREMIO PRISCO 2012

Premiati l’allenatore Montella, il presidente Ghiarardi, il calciatore Borini ed i giornalisti Civoli e Barone

Lunedì 7 maggio, presso il Teatro Marruccino di Chieti, si è svolta la X Edizione del Premio Nazionale “Giuseppe Prisco” alla lealtà, alla correttezza e alla simpatia sportiva e della VIII Edizione del Premio Nazionale di Giornalismo “Nando Martellini”.
I premi quest’anno sono stati assegnati al Presidente del Parma, Tommaso Ghirardi, al calciatore della Roma, Fabio Borini, all’allenatore del Catania, Vincenzo Montella e al giornalista di RAI SPORT Marco Civoli.
La giuria del Premio Prisco, presieduta da Sergio Zavoli, è composta da Italo Cucci, Gian Paolo Ormezzano, Gianni Mura e Corinto Zocchi, generale di Corpo d’Armata, nella riserva, dell’Arma dei Carabinieri, presidente del Comitato organizzatore e ideatore del Premio Prisco.
Un premio speciale è stato conferito al giornalista sportivo abruzzese Daniele Barone; i vincitori hanno ritirato personalmente l’ambito trofeo, consistente in una pregevole opera appositamente realizzata dal noto compianto scultore Pietro Cascella, dal titolo “Verso il gol”.
La cerimonia si è aperta subito con l’Inno d’Italia, a seguire è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare il calciatore del Livorno, Piermario Morosini, morto tragicamente a Pescara durante l’incontro Pescara – Livorno.
Il primo atleta ad essere premiato è stato il calciatore della Roma, Fabio Borini, classe 1991, cresciuto calcisticamente nel settore giovanile del Bologna, la sua maturazione è avvenuta in uno dei club più prestigiosi d’Europa, il Chelsea, dove s’è distinto come capocannoniere, poi in prima squadra, dove ha esordito agli ordini di Ancelotti. E’ stato riportato in Italia dal Parma nel 2011 e subito trasferito alla Roma, dove è diventato titolare e goleador. Tra i dirigenti ad essere scelto dalla giuria del Premio Prisco, composta da veri e propri mostri sacri del giornalismo nazionale, Giampaolo Ormezzano, Italo Cucci, Gianni Mura e l’ideatore della manifestazione, Corinto Zocchi (generale dei carabinieri a riposo) è stato l’attuale Presidente del Parma, Tommaso Ghirardi; entra nel mondo del calcio con una piccola squadra della provincia di Brescia, il Carpenedolo, nel 1998, quando ha 23 anni. Promozione su promozione, la porta della Terza Categoria al calcio professionistico ( C2) sfiorando addirittura la C1. Sì rifà acquistando il Parma, messo all’asta nel gennaio 2007.
Tra gli allenatori emergenti quest’anno il Premio Prisco, è stato attribuito all’attuale allenatore del Catania, Vincenzo Montella, è un primo della classe nato, un devastante incursore di aree avversarie che colleziona 193 gol. Numerose le squadre in cui ha militato: Empoli, Genoa, Sampdoria e Roma, con la quale conquista prima la Nazionale poi lo storico scudetto del 2001. Una breve stagione in Inghilterra, al Fulham (2007), ritorna alla Samp (2007 – 2008) alla Roma (2008 – 2009) dove senza soluzione di continuità si fa prima allenatore dei giovanissimi e poi – nel 2009, dopo Ranieri – esordisce in Serie A.
“Per me ricevere questo premio intitolato a Prisco, e incentrato sulla lealtà sportiva è un onore. Sono contento di essere in Abruzzo, a conclusione di una stagione per me positiva. In questi giorni – ha detto l’allenatore del Catania - tutti mi chiedono del mio futuro, ma io posso dire di pensare al Catania e a chiudere bene questo campionato. Abbiamo una gara importante con l’Udinese, ma vogliamo vincere soprattutto per noi stessi”.
Montella ha parlato anche del Pescara di Zeman: “Il tecnico boemo è un maestro. Il Pescara sta facendo molto bene e meriterebbe di vincere il campionato. Il suo trio d’attacco è fantastico”. Quest’anno sempre nell’ambito del Premio Prisco, l’ottava edizione del premio giornalistico “Martellini 2012”, è andato a Marco Civoli, caporedattore di Rai Sport a Milano, ha iniziato il suo percorso professionale con le telecronache per Telenova, nel 1988 lo chiamò la RAI; invece il premio Speciale di Giornalismo USSI è stato conferito al giornalista abruzzese Daniele Barone, responsabile per Sky Sport della serie B di calcio, oltre che inviato/ telecronista sulla Serie A e Champions League.
(di Rita Consorte - del 2012-05-10) articolo visto 4751 volte
sponsor