L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

MORCELLINI: "TROPPA ECO AI SUICIDI, SI RISCHIA L'EFFETTO EMULAZIONE"

Intanto il premier Mario Monti parla delle "conseguenze umane della crisi"

La continua esposizione a notizie che riguardano i suicidi dovuti alla crisi, se c'è una spettacolarizzazione del fenomeno con toni esagerati, può causare un effetto di emulazione. E' questo il parere del prof. Mario Morcellini, direttore del dipartimento di comunicazione e ricerca sociale della "Sapienza" di Roma, che interpellato dall'Agi si mostra critico verso quella che definisce "pornografia, o gigantografia, del dolore". Per Morcellini, "Viviamo in un clima in cui i media hanno esagerato, calcato la mano sulla rappresentazione della crisi. Non ci sono prove che la rappresentazione dei fatti basti a produrre emulazione, ma i media hanno calcato la mano, e invece di aiutare il capitale sociale lo mettono in discussione".
Morcellini ritiene che i media non siano in grado di far capire la dimensione vera della crisi economica, e a causa di questo clima "le persone si sentono più sole, anche se hanno delle responsabilità". Il sociologo critica anche l'abbondanza di cronaca nera presente nei media: "Si inseguono troppe notizie di cronaca, immigrazione, crisi economica: questo determina una specie di telefilm dell'orrore".
Inoltre la crisi "non è solo economica, ma anche fiduciaria: gli altri sono visti come nemici e non come persone che devono realizzarsi come noi. Al centro di tutto, quindi - conclude Morcellini - più che una crisi economica c'è una crisi morale". Intanto il presidente del consiglio, Mario Monti, è intervenuto a un convegno sulla crescita e le riforme, affermando che "le conseguenze umane" della crisi "dovrebbero far riflettere chi ha portato l'economia in questo stato e non chi da quello stato sta cercando di farla uscire". Il premier ha smentito di aver mai parlato di suicidi, ribadendo appunto di aver parlato delle "conseguenze umane della crisi".
E' comunque indubbio che sia aumentato esponenzialmente, in questi ultimi tempi, il numero di persone che si tolgono la vita. Questo dato vorrà pur dire qualcosa. L'ultima notizia, in ordine di tempo, risale proprio a questa mattina: un disoccupato, che viveva solo della pensione del padrem si è suicidato quando l'anziano genitore è morto.
E' accaduto a Vaiano di Prato, dove un uomo di 55 anni è stato trovato impiccato in un bosco. Sono intervenuti i Carabinieri per i rilievi di rito. Il disoccupato soffriva di crisi depressiva per problemi di natura economica. In tutto questo, si è fatto sentire anche il Pdl con Silvio Berlusconi in testa, polemizzando con Monti perchè quest'ultimo aveva inizialmente attribuito la "colpa" dei suicidi al precedente governo, guidato appunto da Berlusconi. L'attuale premier, però, ha successivamente smentito l'intenzione di addossare la responsabilità al suo predecessore.
Foto: sito ufficiale Facoltà di Scienze della Comunicazione - Università "La Sapienza" Roma
(di Redazione - del 2012-05-10) articolo visto 4166 volte
sponsor