L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

TIZIANO: LIVE D’AUTORE

Il cantautore di Latina regala uno spettacolo originale, con un sound e luci di primissima scelta

‘L’amore è una cosa semplice’, canta Tiziano Ferro. Un sentimento dalle mille sfaccettature, ma che si riassume in una sola parola e mille significati.
È partito da Torino il Tour 2012 (che prende nome dal suo ultimo album) del cantautore di Latina, che ha toccato e toccherà diverse tra le più belle strutture nazionali, da Eboli a Verona, a Perugia, fino alle tappe internazionali di Zurigo e Bruxelles. Il 28 aprile scorso lo abbiamo seguito a Pesaro, all’Adriatic Arena, grande struttura polivalente che dal 1996 ospita avvenimenti sportivi, fiere, meeting e concerti. Dal design avveniristico, viene anche chiamata più amichevolmente “l’astronave”. Quale miglior scenario per ospitare un evento tra i più importanti di questo 2012? Le alte aspettative, infatti, non sono andate tradite…
LUCI, SUONI, CALORE DEI FANS – In 10.000 o poco meno per applaudire l’artista, che con puntualità “svizzera” ha iniziato la sua lunga performance alle 21 spaccate (c’è chi dice anche con qualche minuto di anticipo). Una partenza a forte impatto emotivo, con l’ingresso sulla scena di un cubo girante che scende fino a toccare il palco tra le note dell’ultima hit “L’amore è una cosa semplice”, seguita dalla gettonatissima “La differenza tra me e te”. Live tutto inedito, quindi, con le nuove realizzazioni, dalla dolce “Hai delle isole negli occhi” a “Troppo buono”, a “L’ultima notte al mondo”, con le proiezioni 3D delle montagne che fanno da suggestivo e fresco sfondo.
Sound e immagini sempre ben curate, con la presenza di effetti tridimensionali dati dalla scelta di pannelli verticali, come due maxi schermi leggermente più avanti e uno grande dietro da sfondo, un immenso cancello che di tanto in tanto si chiude come a separare le due dimensioni, una lunga penisola che abbraccia tutta la struttura e che ha permesso di vivere un live più a contatto con la gente, senza così scontentare nessuno. Fans che impazziscono tra una canzone e l’altra, avvolti da suggestivi effetti di luci che si diramano in lungo e largo ma che restano attenti alle parole che Tiziano regala tra una canzone e l’altra, ai suoi continui cambiamenti nel look e nel modo di interpretare nuovi personaggi, come in uno spettacolo teatrale. Il tutto in un dinamismo eccezionale che fa scorrere il live molto velocemente.
TIZIANO IERI OGGI E DOMANI … - Il cantante emoziona con la sua voce ed elogia il pubblico e una struttura che ha regalato, con la sua bellezza, un piacevole stupore anche a lui. A metà concerto “appare” un angolo dove entrano in gioco i ricordi, attraverso la proiezione di un video che racconta in sintesi la sua breve ma intensa carriera artistica, dai tempi del Festilvalbar a Top of the Pops, fino ai successi degli ultimi anni. Tiziano ripercorre le tappe della sua “vita musicale” con le canzoni che hanno fatto battere i cuori dei suoi beniamini: da “Imbranato” a “Indietro”, passando per “E fuori è buio” e l’indimenticabile “Sere nere”.
Nel suo mutare, il vocalist passa dai nuovi sound in stile jazz (con i brani “TVM – ti voglio male” e “Quiero vivir con vos”) del suo ultimo album, con abito bianco e nero elegante, a una divisa più da ragazzino, in perfetto stile Hip Hop. Tanta energia in “Stop dimentica”, “Xverso” ed “E Raffaella è mia”. Non manca il momento romantico con “Il regalo più grande”, “Alla mia età” e “Il sole esiste per tutti”. Stile rap per “Rosso relativo”, “Non me lo so spiegare” e “Per dirti ciao”, fino a “Ti scatterò una foto”, dove sono state proiettate le foto dei fan.
Il finale è lasciato alla canzone “La Fine”, scritta da Nesli nel 2009, dove Tiziano si congeda dal suo pubblico, tra le parole del ritornello che parla della speranza di poter offrire subito un domani migliore di oggi, come un “bel film che lascia tutti senza parole”. Una performance da bere tutta d’un fiato come un film d’azione, tra stupore e meraviglia in un ritmo incalzante che, come forse avrà avuto in mente il cantautore, lascia tutti a bocca aperta. Senza parole.
(di Alessandro Gulizia - del 2012-05-23) articolo visto 1756 volte
sponsor