L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

IL LOUVRE APRE A SALVATORE FERRAGAMO

La collezione Resort 2013 di Salvatore Ferragamo entra regale al Louvre di Parigi (per la prima volta nella sua storia sede di una sfilata)

Il Louvre di Parigi – tempio della cultura globale custodita dalla grandeur francese – celebra la maison italiana Salvatore Ferragamo e per la prima volta apre le sue sale ad un evento fashion. Il 12 giugno scorso nella magnifica cornice del peristilio dell’ala Denon è andata in scena l’ultima collezione Ferragamo, la Resort 2013 disegnata dallo stilista Massimiliano Giornetti.

Un evento unico nel suo genere, che ha onorato lo stretto connubio fra arte e moda e che segue la sponsorship (con protagonista proprio la Salvatore Ferragamo) della mostra “Sant’Anna - L’ultimo capolavoro di Leonardo da Vinci”, in programma al Museo del Louvre. Una mostra realizzata per officiare La Vergine col Bambino e Sant’Anna, il famoso dipinto ad olio su tavola eseguito tra il 1503 e il 1519 e recentemente restaurato.
Per la prima volta nella storia il museo parigino concede degli spazi a una sfilata di moda e lo fa con un marchio simbolo dell'italianità più artigianale, la Salvatore Ferragamo, fondata a Firenze nel 1927 dall’omonimo stilista.

Lungo il Peristilio Denon – il porticato che si affaccia sull’ala a destra della Piramide disegnata da I. M. Pei – è stata allestita una passerella di vetro lunga oltre 140 metri, dove si sono susseguite le 42 uscite della collezione resort, dai toni delicati e dalle infinite declinazioni artigianali. In tutto 30 modelle per uno spettacolo esclusivo, riservato ai 600 invitati presenti e a tutti gli internauti collegati in diretta.
Legata, allora, all'eccezionalità dell'evento è non solo l'occasione della sfilata ma la collezione stessa. Massimiliano Giornetti – direttore creativo del marchio fiorentino – non si fa tentare dall'Haute Couture. La sua nuova collezione è un trattato d'artigianalità del Made in Italy.

“Ho cercato di rendere omaggio alla tradizione di artigianalità italiana – ha dichiarato Massimiliano Giornetti – nel rispetto di due grandi innovatori come Leonardo e Salvatore Ferragamo”.
“Siamo molto orgogliosi – ha aggiunto il presidente della griffe Ferruccio Ferragamo – di questa enorme opportunità che il Louvre ha offerto. È la prima volta che il Louvre si apre alla moda ed è un onore poter far rivivere il nostro stile italiano e la nostra storia in questa spettacolare cornice”.
La collezione Resort 2013 recupera il lusso della lentezza e l'insuperabile maestria dell'artigianalità italiana. «Ogni singolo capo è stato lavorato impiegando la maestria necessaria», dice Giornetti, per rendere reale l'accezione del lusso. «Il  lusso di Salvatore Ferragamo è la lentezza, non l'ostentazione», insiste Giornetti.

Un concetto che risulta chiaro negli abiti intrecciati come se fossero fatti dai maestri cestai fiorentini, con quell'arte di annodare fili e intrecciare paglie con le mani. Ci sono pelli lavorate a intarsio, maglie d'argento inserite dentro i tessuti, lacci a sorreggere corsetti e stivali, stuoie usate come fossero sete. Artigianalità allo stato puro, elemento di distinzione per pezzi unici e irripetibili.
Così, nel mare di frange, stuoie, tele, zip, borse a bisaccia e stivali, la nuova Resort 2013 si è ritagliata una rotta maestra, una tendenza che prende il largo in favore di uno stile più rilassato e sofisticato. Un mondo impalpabile di neutri delicati impasta una tavolozza di tonalità soft e naturalmente calde, intervallate dagli isolati tocchi freddi.
Hanno sfilato anche abiti e pezzi realizzati in Emilia, che sono giunti a destinazione nonostante la situazione disastrata delle zone terremotate (dove si trovano i laboratori di maglieria) cui Ferragamo fa riferimento. “Ci sono state persone incredibili, che non potendo finire il lavoro nei capannoni lesionati si sono comunque portate gli abiti a casa, o dove hanno trovato riparo, per poterli finire – ha dichiarato lo stilista Massimiliano Giornetti Questo è il carattere degli italiani: non si arrendono e vanno avanti”.
Un inno al “saper fare” italiano, un omaggio alla grandezza di Ferragamo.
Photo Credits ©: Courtesy of Salvatore Ferragamo Press Office
(di Rosalba Radica - del 2012-08-14) articolo visto 1746 volte
sponsor