L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

L’UOMO RAFFINATO E LIBERO DI ERMANNO SCERVINO

La moda uomo di Ermanno Scervino: classica matrice sartoriale abbinata allo stile urban chic

Licenza creativa e modernità nelle contraddizioni degli abbinamenti di linee, materie e colori sono le caratteristiche dominanti della Collezione primavera-estate 2013 di Ermanno Scervino, che così racconta la sua ispirazione: "Mi sono concesso assoluta libertà negli accostamenti, specie cromatici e volevo che questa libertà si comunicasse in passerella".
Presentata a Milano Moda Uomo la collezione di Ermanno Scervino ha esibito una serie di look chic ed impeccabili in cui la tradizione della griffe è ben evidente. “Liberi di non essere fashion victim, restando eleganti e curati”, insiste Ermanno Scervino, "per un uomo che ha il coraggio di osare inediti contrasti, mantenendo l'armonia e la riconoscibilità del mio stile".
L’uomo Scervino è quindi distinguibile per il suo charme e per quella classe naturale che non ha bisogno di essere urlata. É un uomo libero di mixare sapientemente casual ed elegante in un equilibrio perfetto senza eccessi.
È un gioco di contrasti e accostamenti inusuali di colori, forme e tessuti. Giacche sartoriali, dal taglio slim e perfettamente stirate sono abbinate a pantaloni in tessuti mossi e dall’aspetto vissuto. Di contro, i capispalla tecnici con finissaggio organzato (a volte stropicciato) vengono indossati su pantaloni dal taglio sartoriale.
Attenta e preziosa la scelta dei tessuti. Ermanno Scervino ha puntato, ancora una volta, su materiali pregiati e molto estivi come il lino, la seta, il cotone, il canvas, il denim e il tessuto tecnico. Re della palette il blu in mille sfumature e tonalità abbinate verde militare e acqua, bianco, sabbia, nudo. “Siamo partiti dalla Libertà di mettere insieme i materiali, gli stili, i colori, tutto… sartorialità e qualità, armonia e carisma. Tecnicità, messa insieme in maniera diversa. Mi piace tutto il mohaire messo che è un tessuto prettamente invernale, fatto di garza in lino che assomiglia ad un tweed, è questo il gioco”.
Il focus è sulle camicie, irrinunciabili per l’uomo Scervino, realizzate in mussola leggerissima o lino chambray azzurro polvere. Oppure camicie che si credono giacche e si indossano con i pantaloni dello stesso tessuto. In alternativa maglie in mohair dalla trama leggera, quasi impalpabile, (realizzate in filati come misto acciaio o seta) o al contrario in filati più pesanti, con motivo a treccia doppiata in jersey e con una fila di bottoncini sulla spalla.
Gli Accessori rimandano all'Inghilterra con scarpe stringate bicolore in nappa o in crosta tinta unita dai colori accesi, trattate con un particolare lavaggio per ottenere un’armonica fusione di colori. A completare l'outfit dell'uomo Scervino trench e blazer militari in canvas, cappelli di paglia bicolore e borse da lavoro (eleganti e piccoli porta ipad e notebook) confacenti all’uomo urbano e bracciali a catena in argento. Le sciarpe leggere e a tinta unita avvolgono il collo con ponderata noncuranza. Un look cittadino e rilassato quello proposto da Ermanno Scervino per la prossima stagione estiva, apparentemente semplice e raffinato.
Libertà intesa come modo di essere e di fare. Ecco un uomo che ama sperimentare e seguire le tendenze senza rimanere schiavo delle logiche della moda.
© Photo Credits: Courtesy Ermanno Scervino
(di Rosalba Radica - del 2013-06-20) articolo visto 2704 volte
sponsor