L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

A LORETO PROSEGUE LA MOSTRA "FRANCO CAMPANARI, UNO SCULTORE PER PADRE PIO"

Racchiude tutti i disegni e i bozzetti delle grandi opere ispirate alla figura di San Padre Pio da Pietrelcina realizzate da Campanari

LORETO - Inaugurata il 27 ottobre 2012, nel Museo-Antico Tesoro di Loreto la mostra intitolata "Franco Campanari, uno scultore per Padre Pio. Studi e bozzetti" rimarrà allestita fino al 27 gennaio 2013. L’esposizione, organizzata dal Centro Studi Lauretani, gode del patrocinio del Comune di Loreto e del Consiglio Regionale delle Marche.
Sono esposti per la prima volta tutti i disegni e i bozzetti delle grandi opere ispirate alla figura di San Padre Pio da Pietrelcina realizzate da Campanari, loretano ,ma residente da tempo a Castelfidardo.
Franco Campanari iniziò ad ispirarsi a San Pio fin dal 1975, quando eseguì quattro altorilievi in bronzo per la chiesa del San Giovanni Battista a New York e di quel primo lavoro sono a Loreto i disegni preparatori. Nel 1983 poi gli vennero commissionati dieci disegni sulla vita del Dott. Carlo Lusardi, la cui conversione è legata all’incontro con San Pio, ed anche questi disegni sono parte della mostra loretana.
Con l’avvento della guerra nell’ ex Jugoslavia, nel 1992-93, Campanari eseguì cinque grandi Crocefissi venerati nei grandi Santuari che si affacciano sul mare Adriatico, ed anche questi sono esposti nel Museo Antico-Tesoro. Un’altra opera, il quadro intitolato "Allegoria’’, eseguito nel 1993, riassume la difficile vita di questo artista, che ha attraversato momenti particolarmente difficili: è in questo dipinto, più che in altre opere, che la figura di San Pio è chiamato a rappresentare la speranza. Completano l’esposizione un altorilievo e due sculture in bronzo, il cui soggetto è ugualmente il Santo di Pietrelcina. Apertura: 10 – 13 / 15 – 18.00.
(di Redazione - del 2013-01-07) articolo visto 4154 volte
sponsor