L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

ROMA, UN DOPPIO APPUNTAMENTO DI OFF MINOR PERSONAGGI E STORIE AI CONFINI DEL JAZZ

Mercoledì 27 marzo 2013,incontro con Rita Marcotulli presso la Libreria Nero su Bianco e con Gabriele Coen presso la Libreria N'importe quoi

ROMA - Off Minor, il ciclo di incontri organizzati dalla Libreria Nero su Bianco e da Jazz Convention, torna con un doppio appuntamento mercoledì 27 marzo 2013: nel pomeriggio è previsto l'incontro con Rita Marcotulli alle ore 18 presso la Libreria Nero su Bianco in Via degli Spagnoli, 25 (zona Piazza Navona) nella serata è invece i programma l'incontro con Gabriele Coen alle ore 21 presso la Libreria N'importe quoi in Via Beatrice Cenci, 10 (zona Torre Argentina). L'appuntamento pomeridiano è ad ingresso libero, mentre quello serale l'ingresso è libero con prima consumazione ad otto euro.
Rita Marcotulli è una delle pianiste italiane più apprezzate a livello europeo. Dotata di una sensibilità e di un talento costruiti attraverso una serie di esperienze in bilico fra passioni diverse, dal jazz, naturalmente, alla dimensione classica e alle evocative atmosfere dei paesi nordici, senza dimenticare l'incontro con la musica tradizionale. Tra le sue collaborazioni spiccano senz'altro quelle con le voci di Elena Ledda e Maria Pia De Vito e con musicisti del calibro di Palle Danielsson, Enrico Rava, Richard Galliano e Pat Metheny. Nel 2011, Rita Marcotulli ha vinto il Top Jazz come migliore artista del Jazz Italiano e il David di Donatello per la colonna sonora di Basilicata Coast to Coast.
Gabriele Coen si dedica dai primi anni Novanta all’incontro tra jazz e musica etnica, in particolare klezmer, mediterranea e est-europea. Già fondatore dei Klezroym, negli anni novanta, il suo percorso musicale e culturale si è sempre più manifestato il lavoro di recupero e rivisitazione del patrimonio musicale delle tradizioni ebraiche, sia nel volume Musica Errante scritto insieme a Isotta Toso, che nei dischi Golem (pubblicato per Alfamusic), Awakening e Yiddish Melodies in Jazz (pubblicati per la Tzadik Records di John Zorn).
Al centro degli incontri di Off minor condotti da Mariangela Mincione, Fabio Ciminiera e Marco Di Battista saranno le figure di alcuni personaggi che, nonostante il valore musicale e la profonda appartenenza al linguaggio del jazz, non sono così immediatamente conosciuti al grande pubblico.
La serie di appuntamenti prende le mosse dall'omonima serie di trasmissioni televisive prodotte da Jazz Convention e prossimamente proposte sul sito: brevi interventi dedicati a personaggi del calibro di Tommy Flanagan, Clifford Brown, Dodo Marmarosa, Don Pullen, Andrew Hill e Michel Portal, Buster Williams, Charlie Rouse e Herbie Mann. Figure tutt'altro che dimenticate o minori, ma certamente figure alle quali normalmente l'ascoltatore arriva dopo un percorso di avvicinamento non sempre immediato. Nel corso del ciclo, verranno ospitati musicisti e operatori del settore per ampliare il discorso e far trovare nuove chiavi per gli spettatori per arrivare all'ascolto di queste grandi vicende musicali.
(di Redazione - del 2013-03-27) articolo visto 1191 volte
sponsor