L'Opinionista Giornale Online - Notizie del giorno in tempo reale
Aggiornato a:
 

TRIBECA FILM FESTIVAL 2013

Dal 17 al 28 aprile, saranno presenti cinque produzioni italiane

Il Tribeca Film Festival è stato fondato nel 2002 da Robert De Niro, Jane Rosenthal e Craig Hatkoff. La sua missione è quella di "permettere alla comunità internazionale del cinema e al pubblico di sperimentare la forza del cinema" ed è stato creato con il fine di portare di nuovo una vitalità a Manhattan dopo gli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001. La 12° edizione comincerà il 17 aprile. Quest'anno, cinque produzioni italiane saranno presenti nel programma ufficiale.
"Alberi", un film documentario di 28 minuti diretto da Michelangelo Frammartino è una co-produzione tra Italia e Germania. Il film è ambientato nelle campagne del Sud Italia, nel villaggio di Satriano, che si trova nella provincia di Catanzaro in Calabria. Gli uomini della città ricoperti di edera si trasformano in alberi che camminano come fantasmi. Questo rito ancestrale ha celebrato l'unione tra l'uomo e la natura mentre si vestono gli uomini per Carnevale. Il regista mette in scena una rievocazione della cerimonia, e attraverso la sua visione cinematografica unica, crea un affascinante omaggio alla natura e alla tradizione.
"Alì ha gli occhi azzurri", diretto da Claudio Giovannesi, è il suo secondo film pluripremiato che ci porta per una settimana attraverso la vita di un sedicenne piantagrane che, nonostante le minacce della madre e l'insistenza della famiglia che rispetta le proprie radici islamiche, vuole a ribellarsi in ogni modo immaginabile. Il film, descritto come "un meraviglioso esempio di moderno neorealismo italiano," è una storia di un immigrato islamico che vuole inserirsi nella società Italiana.
"Il direttore", un lungometraggio documentario, diretto da Christina Voros è una co-produzione tra gli Stati Uniti e l'Italia e ci porta nella Casa iconico di Gucci. Il film esplora il passato, presente e futuro della casa di moda, e dispone di immagine rare, e interviste dietro le quinte.
"Piatto Light" un cortometraggio di 10 minuti realizzato da Josh Gibson è una co-produzione tra gli Stati Uniti e l'Italia. Si tratta di un stravagante saggio in bianco e nero. Il film esplora il paesaggio toscano e il rapporto tra tradizione, modernità e cibo.
"Il turno di notte lo fanno le stelle" è un racconto breve di 23 minuti fatto da Edoardo Ponti, figlio di Sophia Loren e Carlo Ponti. La storia si svolge alla vigilia di due interventi chirugici a cuore aperto. Le due pazienti Matteo e Sonia stringono un'amicizia attraverso una comune passione per l'alpinismo e la promessa di salire insieme nel cuore delle Dolomiti, in Trentino nel nord d'Italia. Il messaggio del film ricerca un nuovo inizio per una seconda possibilità della vita.
Le selezioni dei film e cortometraggi italiani di questa edizione del Tribeca Film Festival sono davvero diversi. Sono in mostra immaginazioni colorate della nuova generazione dei registi italiani.
Foto press images Tribeca Film Festival/Cinecittà Luce-Filmitalia
(di Jeannine Guilyard - del 2013-04-17) articolo visto 1444 volte
sponsor