Il 26 giugno Modavi in piazza per “Contro la droga, Viva la Vita!”

Maria Teresa Bellucci e volontariROMA – Domenica 26 giugno, in occasione delle celebrazioni per la Giornata internazionale contro il consumo e il traffico illecito di droga, il MODAVI Onlus – Movimento delle Associazioni di Volontariato Italiano, in collaborazione con OPES e IDEAZIONE CIAO, lancia la terza edizione della campagna nazionale “Contro la droga, Viva la Vita”, una manifestazione per sensibilizzare e informare sugli effetti dannosi provocati dal consumo di sostanze stupefacenti.

La campagna prevede un fitto calendario di eventi culturali, sportivi, ludici e ricreativi, che vranno luogo in contemporanea in diverse città italiane: da Roma ad Acireale (CT), passando per L’Aquila, Tolentino (MC), Roccagorga (LT), San Mango Piemonte (SA), Pompei (NA), Acerra (NA), Andria (BT) e Sortino (SR).

Inoltre, dal 26 giugno al 26 luglio sarà possibile partecipare al Contest “#ControlaDroga #VivalaVita”. Partecipare è semplice e accessibile a tutti, basta realizzare una idea creativa, come ad esempio una fotografia, un video, una poesia, uno slogan, una canzone o un disegno e pubblicarlo sui propri social network utilizzando i due hashtag della campagna.

«Secondo l’ultima relazione al Parlamento del Dipartimento per le Politiche Antidroga – spiega Maria Teresa Bellucci, Presidente Nazionale del Modavi Onlus – sono in aumento i consumatori di sostanze stupefacenti, soprattutto di cannabis e sostanze stimolanti come ecstasy, amfetamine e metamfetamine. Circa il 10% degli italiani di età compresa tra i 15 e i 64 anni ha assunto, di recente, almeno una sostanza illegale. Il dato si raddoppia, arrivando al 20%, se si prendono in considerazione i giovani dai 15 e i 34 anni. Tale allarmante innalzamento circa l’uso delle droghe tra i giovani, viene confermato dalla diffusione della cocaina che riguarda 240mila ragazzi, dai 15 ai 34 anni, cioè più della metà della popolazione che ne fa uso dai 15 ai 64 anni, pari a 430mila persone. In ragione delle presenti rilevazioni statistiche, ben note agli operatori del Terzo Settore, in continuo contatto con le problematiche del territorio, invitiamo le Istituzioni a riflettere su quanto fatto in questi anni in termini di impegno nella lotta alla droga e, fin d’ora, chiediamo l’attuazione di politiche di prevenzione, sia nazionali che locali, più decise ed efficaci. Ma il concetto di dipendenza patologica, ormai, non riguarda soltanto il consumo di sostanze stupefacenti. Infatti, tra la generazione 2.0 si sono diffuse le nuove dipendenze comportamentali, come le cosiddette “cyber dipendenza” da internet, social addiction o il gioco d’azzardo on line. Si tratta, infatti, di fenomeni in forte espansione, in particolare tra gli adolescenti. Attraverso la campagna “Contro la droga Viva la Vita” vogliamo cogliere l’occasione per contrastare tutte le dipendenze patologiche, promuovendo stili di vita sani come alternativa alla droga e alle dipendenze comportamentali, proponendo la bellezza della vita libera dalle droghe, fondata su valori come l’educazione, l’amicizia, l’amore, lo sport e l’impegno sociale».