Alghero, Giro d’Italia: sequestrati oltre 35mila gadget venduti senza autorizzazioni

Alghero, Giro d'Italia: sequestrati oltre 35mila gadget venduti senza autorizzazioniLa Compagnia della Guardia di Finanza di Alghero ha sequestrato nella tarda mattinata di ieri oltre 35.000 gadget messi in commercio senza autorizzazioni amministrative

ALGHERO – Nell’ambito dei controlli del territorio disposti e coordinati dal Comando Provinciale di Sassari, implementati in occasione dell’imminente 100° Giro d’Italia, la Compagnia della Guardia di Finanza di Alghero ha sequestrato nella tarda mattinata di ieri oltre 35.000 gadget in quanto posti in vendita senza le previste autorizzazioni amministrative.

I militari, grazie ad una mirata attività di analisi dei mezzi in arrivo sull’isola con i traghetti individuavano in Porto Torres, durante lo sbarco, dei soggetti noti che viaggiavano a bordo di un furgone e di due autovetture all’apparenza cariche di materiale vario.

Insospettiti dal comportamento dei tre veniva attivato un pedinamento che terminava in Alghero nei pressi delle aree limitrofe a quelle riservate all’inaugurazione dell’evento ciclistico.

Dopo poco, i tre esponevano per la vendita la merce trasportata che sin da subito appariva essere connessa con la kermesse ciclistica.

Subito scattavano i controlli da parte delle Fiamme Gialle algheresi che permettevano di acclarare che quanto stava avvenendo era in violazione alla normativa sul commercio in quanto i tre soggetti, seppur ambulanti, erano privi delle previste autorizzazioni.

Venivano quindi condotti presso gli uffici della Caserma di via Garibaldi dove si riscontrava che i gadget rosa posti in vendita e trasportati nei mezzi, del tutto simili a quelli commercializzati dai rivenditori ufficiali autorizzati, erano 35.000 pezzi.

A questo punto si procedeva al sequestro amministrativo della merce e a comminare ai tre sanzioni amministrative per migliaia di euro.

L’attività condotta dalla Compagnia della Guardia di Finanza di Alghero si inquadra nel più ampio piano di prevenzione e controllo economico del territorio che, con l’approssimarsi della stagione estiva, vedrà l’intensificarsi delle attività tese al contrasto dell’abusivismo commerciale, della contraffazione marchi e sicurezza prodotti.

La tutela della legalità, a garanzia di una leale concorrenza tra le attività imprenditoriali, siano esse su sede fissa o ambulanti, sono tra gli obiettivi dell’azione quotidiana del Corpo in quanto il rispetto delle regole è condizione fondamentale per attrarre gli investimenti e rilanciare lo sviluppo e la crescita del paese.

Ed per tale fine che i cittadini onesti e le imprese che rispettano le regole troveranno sempre nella Guardia di Finanza un sicuro punto di riferimento e di aiuto.