Roma, operazione R9: fermate 37 persone appartenenti al clan Cordaro

Oltre 500 agenti impiegati per fermare i responsabili di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti

arresti a RomaROMA – Sono state fermate a Roma 37 persone appartenenti al clan Cordaro responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Per portare a termine l’operazione è stato necessario l’impiego di oltre 500 agenti della Polizia di Stato.

Durante l’operazione, denominata R9 e condotta dalla Squadra mobile di Roma, in collaborazione con il Servizio centrale operativo della Polizia di Stato, nel quartiere romano di Tor Bella Monaca, i poliziotti hanno scoperto che gli indagati sono anche responsabili di numerosi episodi di spaccio, di violazione della normativa sulle armi, riciclaggio, ricettazione, truffa ai danni dello Stato, falso, omicidio e tentato omicidio.

Nel corso delle indagini gli agenti hanno effettuato numerose perquisizioni, anche per interi blocchi di edifici, nel corso delle quali sono state rinvenute e sequestrate armi ad elevato potenziale, come il fucile mitragliatore Zastava Kraousevao Iugoslavia (modello Ak-47), con serbatoio contenente 29 cartucce e numeroso munizionamento. Sequestrati anche una pistola semiautomatica e un revolver.