Dr. Ambrosoli Memorial Hospital: le esperienze di due volontari

Serafino Cavalleri e Marta Guggiari presentano i libri che raccontano l’esperienza di volontariato presso l’ospedale ugandese

dr-ambrosoli-memorial-hospital

UGGIATE TREVANO (CO) – Venerdì 14 ottobre alle 21.00, presso il centro “La Meridiana” di Uggiate Trevano, verranno presentati i libri di Serafino Cavalleri “Il falegname di Kalongo”, e Marta Guggiari “Lessons from Kalongo”.

Esperienze di vita raccontate nero su bianco: Serafino e Marta infatti, hanno entrambi prestato servizio di volontariato al Dr. Ambrosoli Memorial Hospital di Kalongo, in nord Uganda, fondato nel 1957 da padre Giuseppe Ambrosoli.

Serafino Cavalleri, nel libro “Il falegname di Kalongo”, racconta il filo rosso della sua vita, dall’infanzia in oratorio alla sua esperienza come missionario laico. Durante i suoi trenta viaggi nel continente nero Serafino è il falegname al servizio del prossimo e contribuisce in modo determinante alla realizzazione di diversi progetti: uno dei più importanti contributi lo ha dato proprio per l’ospedale di Kalongo.

Marta Guggiari decide invece di passare quasi tre mesi nell’ospedale di Kalongo e nel libro “Lessons From Kalongo”, riporta le sensazioni, le emozioni e gli insegnamenti che ha tratto da questa esperienza. Marta immagina di portare aiuto, di lavorare, di fare del volontariato. E, mentre lo fa, impara. Un libro intenso con foto ricche di significati scattate dalla stessa autrice.

La serata si inserisce nell’ambito della 9° edizione del “Festival Frontiere Letterarie” che si svolge dal 16 settembre al 20 novembre e coinvolge diversi comuni del comasco. Il festival, dal titolo “Infinito imparare”, ha lo scopo di incoraggiare un confronto tra terre geograficamente vicine ma spesso culturalmente e ideologicamente troppo lontane. L’incontro, a ingresso libero, sarà moderato da Maria Castelli. I libri potranno essere acquistati durante la serata. I proventi saranno interamente devoluti alla Fondazione Dr. Ambrosoli Memorial Hospital.

Dr. Ambrosoli Memorial Hospital – (nord Uganda):

Fondato nel 1957 da padre Giuseppe Ambrosoli, missionario comboniano e chirurgo, l’ospedale è un ente privato non profit appartenente alla Diocesi di Gulu. E’ una delle più importanti organizzazioni sanitarie ugandesi per numero di letti (271) e garantisce assistenza sanitaria qualificata a circa 50.000 persone l’anno: il 70% donne e bambini. Dotato di 5 reparti – maternità e ginecologia, pediatria, medicina generale, isolamento tbc; un poliambulatorio per pazienti esterni, un laboratorio di analisi e radiologia e 2 sale operatorie, da impiego oggi a 240 operatori.

St. Mary’s Midwifery School Kalongo:

La Scuola viene fondata nel 1959 da padre Ambrosoli per trovare una soluzione sostenibile al grave problema della mortalità materno – infantile in Africa. Punta sulla formazione qualificata quale fattore primario per dare alle future generazioni la possibilità di un futuro autonomo anche in campo sanitario. Dalla sua nascita ad oggi la St. Mary’s Midwifery School ha qualificato oltre 1300 ostetriche. Oggi è considerata una struttura di eccellenza nella formazione medica specialistica e le sue ostetriche diplomate vengono richieste non solo nelle strutture ugandesi, ma anche in quelle di Tanzania, Kenia, Sudan, Congo e altri paesi dell’Africa sub sahariana.