Fanno shopping on line di griffe falsificate, in 10 rischiano una maxi multa

guardia di finanzaROMA – Hanno comprato on line prodotti di griffe falsificate, quasi identici agli originali ma assai meno costosi. Ma ora rischiano fino a 7 mila euro di sanzione amministrativa. Sono 10 gli acquirenti identificati dalla Guardia di finanza di Frosinone come clienti di una piattaforma web specializzata nella commercializzazione on line di falsi capi Moncler, Tommy Hilfiger, Ralph Lauren, Armani Jeans, Lacoste, Hugo Boss, Fred Perry e altri: gli investigatori hanno individuato il server di provenienza dell’indirizzo IP utilizzato dai compratori, riuscendo a risalire al proprietario del relativo “dominio”, un cittadino italiano residente nella provincia di Teramo.

Nel corso delle attivita’ sono state eseguite, inoltre, una serie di perquisizioni presso i centri di stoccaggio della merce contraffatta, situati nella provincia di Frosinone (Cervaro, San Vittore nel Lazio, Sora) ma anche in quelle di Roma (Fiano Romano, Monterotondo) e di Teramo, sequestrando oltre 20 mila tra capi d’abbigliamento e relativi accessori contraffatti per un valore commerciale di quasi 200 mila euro. Piu’ di 4 quattro mila, invece, gli articoli e gli accessori (bomboniere, orologi, orecchini) risultati non conformi agli standard di sicurezza previsti dalla legge e, pertanto, potenzialmente dannosi per la salute degli acquirenti. Cinque responsabili sono stati denunciati per i reati di ricettazione, contraffazione, alterazione ed uso di marchi.