Ravenna, sequestrati oltre 4 chilogrammi di “Ayahuasca” dal Perù

Si tratta di uno degli stupefacenti più potenti. Arrestato il responsabile

ravenna-sequestro-ayahuascaRAVENNA – La Guardia di Finanza di Cervia ha portato a termine una complessa operazione antidroga coordinata dalla Procura della Repubblica di Ravenna, traendo in arresto un trentenne incensurato, quale effettivo destinatario di un carico proveniente dal Perù di oltre 4,5 chilogrammi di cosiddetta “Ayahuasca”, uno stupefacente con potenti effetti allucinogeni noto come “droga degli sciamani”.

La sostanza era stata abilmente occultata all’interno di un pacco postale spedito dal Paese sudamericano e dichiarato, all’atto dell’importazione in Italia, come contenente generiche tinture vegetali per pellami.

I finanzieri, insospettiti dalla strana tipologia di spedizione, procedevano ad ispezionare il pacco e riscontravano la presenza di tre confezioni da un chilo e mezzo ciascuna di un liquido scuro che, a seguito delle analisi, è risultato essere il potente narcotico.

È così scattata un’operazione di “consegna controllata” della droga, condotta sotto il coordinamento dell’Autorità Giudiziaria ravennate: le Fiamme Gialle, fingendosi addetti al servizio postale, hanno recapitato il pacco al destinatario che, all’atto dell’accettazione, è stato immediatamente tratto in arresto e condotto presso il carcere di Ravenna.

Lo stupefacente sequestrato, una volta immesso sul mercato, avrebbe potuto fruttare all’importatore un guadagno stimato in circa 130.000 euro.

La “Ayahuasca”, una droga che viene ricavata dalla distillazione, effettuata con solventi quali alcool e gasolio, di piante e vegetali che crescono nelle ande peruviane, contiene in valori elevatissimi il principio attivo della dimetiltriptamina (DMT), un alcaloide classificato in Italia nelle tabelle delle sostanze stupefacenti, che provoca in chi ne fa uso visioni e allucinazioni, perdita di autocontrollo e mutamenti sensoriali e percettivi che possono determinare effetti devastanti sulla psiche e sulla salute.

Il risultato di servizio evidenzia il costante impegno delle Fiamme Gialle nell’azione di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, per la salvaguardia della legalità ed a tutela della salute dei cittadini.