Rifiuti Roma: Raggi, “No a chi vuole speculare sulle spalle dei cittadini”

ROMA – “Lo scorso 22 ottobre Ama, in vista di Natale, ha chiesto alla Regione Lazio l’autorizzazione a conferire al di fuori della regione: Zingaretti ha sbloccato la richiesta soltanto dopo un mese e gli uffici regionali hanno giustificato il ritardo con un ‘mancato funzionamento del sistema informatico: quindi un asserito guasto dei pc della Regione avrebbe messo in crisi il sistema Regionale creando difficoltà a milioni di romani”. Così su Fb la sindaca di Roma Virginia Raggi.

“Ieri Ama ha sottoscritto un accordo con un’azienda laziale che consente sia di contribuire a rinforzare il sistema di smaltimento di Ama, sia di superare le criticità legate alla sovrapproduzione di rifiuti del periodo natalizio (più consumi determinano più rifiuti). Gli accordi di Ama con altre aziende servono proprio a superare il deficit infrastrutturale della Regione Lazio. Noi diciamo no a chi vuole speculare – politicamente ed economicamente – sulle spalle dei cittadini”, ha poi aggiunto la Raggi.