25 aprile, Brunetta: “La democrazia, la libertà e la pace non sono condizioni innate e scontate”

19

ROMA – “L’anniversario della Liberazione, mai come quest’anno, acquista un valore ancora più profondo e universale, nel segno dell’unità nazionale in difesa della democrazia. Per riconquistare la libertà, gli italiani hanno lottato con fierezza e determinazione. Non dimentichiamolo oggi che, non tanto lontano dai nostri confini, una forza di occupazione sta provando con le armi e il terrore a cancellare l’autonomia e la dignità di un Paese sovrano, che chiede solo di potersi autodeterminare in una direzione democratica, guardando all’Europa e non a modelli di governo liberticidi e fuori dalla storia. La democrazia, la libertà e la pace non sono condizioni innate e scontate, ma sono sempre il frutto di una conquista, di un percorso culturale e dell’impegno dell’intera comunità. Non dimentichiamolo oggi, non dimentichiamolo mai”.

Lo afferma su Telegram il ministro Renato Brunetta.