Accoglienza migranti, Decaro (Anci): “Serve un piano con il governo”

6
Antonio Decaro – foto sito ufficiale Comune di Bari

ROMA – “Per noi sindaci l’accoglienza, soprattutto delle persone fragili, è un valore irrinunciabile, e per questo ci stiamo mettendo a disposizione. Non so se il coinvolgimento di molte città amministrate dal centrosinistra dipenda dal fatto che il centrosinistra amministri la maggioranza delle città, comprese quelle che si affacciano sull’Adriatico. Quello che so di sicuro è che i Comuni hanno bisogno di più sostegno e soprattutto di muoversi in un quadro di certezze. Per questo aspettiamo di poter condividere con il governo un piano complessivo sulla gestione dell’accoglienza”.

Così all’Ansa il presidente di Anci, Antonio Decaro. Aggiunge Matteo Biffoni, sindaco di Prato e delegato Anci all’Immigrazione, riguardo alle nuove regole sui porti di sbarco per le ong: “I Comuni stanno facendo da supplenti a quella che è un piena competenza dello Stato: interveniamo per non creare difficoltà ma la competenza, ripeto, è dello Stato; noi facciamo la nostra parte”. Biffoni rimarca poi che la scelta di destinare determinati porti di sbarco alle navi che soccorrono i migranti del Mediterraneo, “la fa il governo, e allunga di un pò di giorni la condizione delle persone che viaggiano su queste barche. Penso alle persone che sono sopra le imbarcazioni, costrette a giornate in più di navigazione ma tra i comuni nessuno si tira indietro, il tema è nazionale”.