Acquisto casa con mutuo, cosa deve valutare il perito?

11

ROMA – Quando si decide di acquistare casa chiedendo un mutuo, prima che l’istituto bancario eventualmente eroghi il prestito, un perito viene incaricato di effettuare le valutazioni del caso. In sintesi, la banca incarica un tecnico abilitato in grado di stimare il valore dell’immobile sulla base di diversi parametri. Infatti sul valore complessivo dell’immobile incidono fattori differenti che vanno dallo stato di conservazione dell’edificio alla sua posizione a livello urbanistico, dalla classe energetica dell’unità immobiliare fino alla corrispondenza tra la planimetria originaria e l’attuale situazione della casa.

Cosa comprende una perizia? Di prassi è la banca a scegliere un professionista che effettua la perizia di un immobile, ma c’è anche la possibilità per l’acquirente di nominarne uno di sua fiducia a proprie spese. Il perito deve essere un professionista abilitato a tale genere di attività ovvero un geometra, ingegnere o architetto. Prima di effettuare la perizia, il perito entra in possesso di diversi documenti.

Il sopralluogo dell’immobile è la fase centrale della perizia relativa a un mutuo. Durante la perizia vengono svolte diverse attività. Nella prima parte vengono controllati di documenti catastali e vengono segnalate eventuali difformità che potrebbero influenzare la decisione della banca di concedere o meno il mutuo, specie nel caso in cui siano necessarie delle sanatorie per interventi di sistemazione o messa a norma dell’immobile. La fase successiva della perizia riguarda la verifica degli impianti domestici: elettrico, idrico e ove presente del gas. Eventuali irregolarità in questi controlli possono causare la non agibilità della casa per motivi di sicurezza.

Un ulteriore fase comporta la valutazione dei vari locali della casa e la segnalazione qualora vengano rilevate destinazioni d’uso diverse da quelle indicate sui documenti catastali. Un esempio tipico si verifica quando il sottotetto viene utilizzato come ambiente in più ovvero come mansarda abitabile, completa di arredi. Non ultimo, il perito deve verificare le pertinenze come garage, cantina, giardino o porzioni dell’immobile che pur essendo separate da esso ne fanno parte a tutti gli effetti.

L’ultimo passo della perizia è la valutazione commerciale dell’immobile da parte del perito che come detto in precedenza tiene conto di diversi aspetti: stato dell’edificio, metratura, zona in cui è collocato, presenza di servizi nei dintorni. La perizia risulta particolarmente importante in quanto sulla valutazione commerciale finale del perito la banca si regola per decidere l’importo del mutuo da erogare.