Agricoltura: la Cun sperimentale sul grano duro ai nastri di partenza

52

campo grano agricolturaROMA – Dopo l’ampia fase di consultazione delle organizzazioni di categoria, con la raccolta delle deleghe, si è concluso il lungo e attento lavoro portato avanti dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e dalla Borsa Merci Telematica sulla Commissione Unica Nazionale del grano duro. Il primo incontro della Cun Sperimentale si terrà il prossimo 3 febbraio alle ore 10 in videoconferenza e vedrà confrontarsi le associazioni agricole più rappresentative nel settore produttivo cerealicolo con la parte agroindustriale di Italmopa. All’ordine del giorno ci sarà l’analisi della bozza di Regolamento di funzionamento della CUN sul grano duro.

“Si tratta di un traguardo importante e atteso da tempo – dichiara il Sottosegretario alle Politiche Agricole, Giuseppe L’Abbate – Sin dalla mia modifica normativa del 2015 che ne ha promosso la creazione, sono al lavoro per dare avvio alla Commissione Unica Nazionale che ritengo possa rappresentare, seppur al momento in modalità sperimentale, un cruciale luogo di confronto tra parte produttrice e parte trasformatrice. Incentivare le politiche e le sinergie di filiera sono un aspetto determinante per il futuro del comparto agricolo italiano – prosegue Giuseppe L’Abbate – e il nostro impegno continua senza sosta: lavoratori e imprese possono essere certe che le attività ministeriali non subiscono alcun tipo di rallentamento. Il nostro obiettivo è quello di affrontare e risolvere assieme agli operatori del primo settore le questioni aperte, nell’interesse nazionale. L’interim al Mipaaf del Presidente Giuseppe Conte, che ringrazio per questa scelta di campo – conclude il Sottosegretario L’Abbate – è una garanzia che l’attenzione per le necessità dell’intero comparto primario è massima”.