Al via campagna di Aspi e Polizia per la sicurezza stradale

17

Autostrada A14 tutorROMA – “Ci sono limiti da superare, altri da rispettare”. È questo il claim della nuova campagna di comunicazione promossa da Autostrade per l’Italia in collaborazione con la Polizia di Stato, che richiama l’importanza del rispetto delle regole su strade e autostrade. Testimonial d’eccezione Ambra Sabatini, una delle stelle dello sport nazionale che a soli 19 anni ha vinto le paralimpiadi Tokyo 2020 e ha registrato il record mondiale dei 100 metri.

Nel 2019, l’atleta, a seguito di un incidente stradale, ha subito l’amputazione della gamba sinistra. “Dopo quei momenti – dichiara Sabatini nel video lanciato per la campagna – ho capito ancora di più che ci sono limiti da superare e limiti da rispettare. I nostri sogni, diversi tra loro, ci spingono ad andare oltre ogni paura, mentre le regole della strada sono punti fissi, uguali per tutti, limiti da non oltrepassare”.

Utilizzare le cinture di sicurezza, non assumere alcol o droghe, evitare di distrarsi o utilizzare lo smartphone alla guida, rispettare sempre i limiti di velocità: questi i messaggi diffusi, volti a scoraggiare comportamenti scorretti e pericolosi che sono tra le principali cause di incidentalità su strade e autostrade. Ed è su questi aspetti che la campagna vuole sensibilizzare gli utenti, con l’obiettivo di raggiungere il maggior numero di persone.

“La prosecuzione della collaborazione tra Aspi e Polizia di Stato nella diffusione di messaggi di responsabilità, volti a incoraggiare l’adozione di buone pratiche alla guida, è motivo di grande orgoglio per il nostro Gruppo – ha affermato Massimo Iossa, direttore Marketing, Brand Strategy e Customer Experience di Autostrade per l’Italia – La campagna lanciata oggi rappresenta inoltre l’inizio di una partnership tra la nostra società e Ambra Sabatini, che sarà il nostro volto fino al 2024, anno delle Olimpiadi di Parigi. Una figura nella quale ci identifichiamo, che è stata in grado di reagire e riscattarsi di fronte ai momenti di difficoltà incontrati nel suo percorso, abbracciando il cambiamento con grande coraggio e determinazione”.