Amministrative di ottobre, Conte sembra riaprire a una possibile alleanza con il Pd

46

TORINO – “Chiederò un confronto con tutte le anime che hanno dato il loro contributo nell’esperienza del Governo Conte 2, e dall’esito di tale confronto dipenderanno anche le scelte sui territori”. Così l’ex premier Giuseppe Conte, che questa mattina ha partecipato a un incontro virtuale con rappresentanti del Movimento 5 Stelle di Torino, sembra intanto riaprire a una possibile alleanza con il Pd in vista delle amministrative di ottobre. “Qualora emergessero chiusure di parte, in particolare da parte del Partito Democratico, che negassero questa prospettiva – aggiunge – il Movimento 5 Stelle metterà in campo le migliori risorse possibili”.

Il Movimento 5 Stelle – fa sapere – è pronto a mettere in campo “le migliori risorse possibili” alle elezioni amministrative del prossimo autunno. “Qualora emergessero chiusure di parte, in particolare da parte del Partito Democratico, che negassero la prospettiva” unitaria, “il Movimento 5 Stelle metterà in campo le migliori risorse possibili, secondo tre possibilità – sottolinea l’ex premier – un’assoluta continuità con l’amministrazione attuale, una personalità di spicco nazionale o, ancora, una figura di eccellenza individuata nella società civile, tra le tante realtà che in questi anni hanno dato il loro contributo”.

“Il simbolo è e rimane del Movimento 5 Stelle”, ha detto Conte parlando della questione Rousseau nel corso dell’incontro virtuale con i rappresentanti territoriali del M5s torinese. “Sicché le liste che rappresentano il Movimento 5 Stelle – ha aggiunto – possono continuare a utilizzare il simbolo per tutte le loro attività”.