Anniversario terremoto L’Aquila, Brunetta: “13 anni dopo, lo stesso dolore”

24

ROMA – “13 anni dopo, lo stesso dolore, lo stesso nodo in gola, la stessa commozione. La memoria delle 309 vittime del terremoto del 2009 che colpì L’Aquila e la sua provincia è un monito continuo per tutti noi: non bastano le parole e le promesse, servono i fatti. Da ministro per la Pa, allora inviai in città i camper di Linea Amica, perché i servizi pubblici fossero subito accessibili, seppur attraverso postazioni mobili. La Pa significa comunità, equità, uguaglianza: insieme al sistema della Protezione civile, testimonia la presenza dello Stato a fianco di cittadini e imprese, presenza ancor più fondamentale in caso di tragedie e calamità. Tornato ministro, ho subito voluto il Dpcm per stabilizzare i 499 tecnici e professionisti impegnati nella ricostruzione post sisma, di cui 68 proprio all’Aquila: un riconoscimento doveroso. Siamo accanto al popolo abruzzese, camminiamo insieme verso il futuro che merita”.

Lo afferma il ministro della pubblica amministrazione Renato Brunetta (foto) in occasione del tredicesimo anniversario del terremoto dell’Aquila.